TerraFerma

MAROCCO Sud

Da Marrakech si punta a Sud, lasciandosi alle spalle il Marocco conosciuto. Raggiungeremo piccoli villaggi berberi con le Kasbah fortificate. Un itinerario per scoprire la vera natura di questo paese fino alle porte del deserto. Con Rossanna Virgolin

Tour
26 dic. - 5 gen. 1.485 €

salamMAROCCO

Marocco del Sud e i colori del Sahara

dal 26 dicembre al 5 gennaio 2018

QUOTAbase 1.485 euro (volo escluso)
accompagnatore Rossanna Virgolin

Questo itinerario è un viaggio tra le bellezze naturalistiche del Marocco del Sud, in aree non toccate dai classici circuiti turistici.  Si viaggia solo con mezzi 4 x 4, su asfalto ma anche su sterrati e piste nel deserto. E’ un viaggio naturalistico e culturale che ci avvicinerà alla cultura berbera tipica di queste terre, e che offrirà notevoli spunti fotografici. Visiteremo i villaggi del Sud, attraversando la catena dell’Atlante. Avremo modo di condividere le abitudini di vita dei locali, ci spingeremo fino alle porte del Sahara. Incontreremo le più belle kasbah sulla via di rientro verso Marrakech, una città che offre sempre spunti diversi e interessanti: la piazza Djema El Fnaa è un luogo che ha una sua anima e vive di vita propria.

“Diversivo, distrazione, fantasia, cambiamenti di moda, di cibo, amore e paesaggio. Ne abbiamo bisogno come dell’aria che respiriamo”
(Bruce Chatwin)

QUOTA BASE 1.485 euro (volo escluso)

QUOTA COMPRENDE
Trasferimenti da/per aeroporto
Mezza pensione durante il tour
Pernottamento e prima colazione a Marrakech
Veicolo fuoristrada
Accompagnatore italiano
Autista parlante inglese-francese
Sistemazione in strutture standard style, guest house, chez les habitants
Tasse di soggiorno
Attività previste nel programma

QUOTA NON COMPRENDE
Volo aereo e tasse aereoportuali
Pranzi e bevande ai pasti ai pasti
Cenone capodanno
Assicurazione annullamento viaggio 26 euro
Attività opzionali
Ingressi a siti e parchi
Mancia driver
Supplemento singola 250 euro

PROGRAMMA

26 dicembre Italia – Marrakech
27 dicembre Marrakech – Tizi n Tickha - Ouarzazate (200 km)
28 dicembre Ouarzazate – Boulmane Dades (165 km)
29 dicembre Valle delle Rose e Valle del Todra
30 dicembre Todra - Merzouga
31 dicembre Merzouga – Valle del Draa - Agdz (250 km)
1 gennaio Agdz – Mhamid – Chegaga Desert (250 km)
2 gennaio Chegaga – Foum Zguid – Ait Ben Haddou (250 km)
3 gennaio Ait Ben Haddou - Marrakech (150 km)
4 gennaio Marrakech
5 gennaio Marrakech - Italia

VOLI CONSIGLIATI
E’ necessario trovarsi a Marrakech nella giornata del 26 dicembre. Il ritorno è previsto nella giornata del 5 gennaio.
Su richiesta possiamo occuparci di trovare il miglior volo per voi; necessitiamo di ricevere vostro nominativo completo.
Diversamente potete acquistare il volo in autonomia.
Consigliamo volo Easyjet da Milano, Royal Air Maroc da Venezia (notte di stop a Casablanca) oppure Tap Portugal via Lisbona.

 


 


1° giorno Italia – Marrakech
Arrivo all’aeroporto di Marrakech con volo mattutino, accoglienza e trasferimento in riad, nel cuore della medina. Pernottamento

2° giorno  Marrakech – Tizi n Tickha - Ouarzazate (200 km)
Partenza per Ouarzazate attraverso il Passo del Tickha a 2.260 metri. Visita al villaggio di Telouet e la sua kasbah decorata con marmi italiani e finemente affrescata. Arrivo a Ouarzazate nel tardo pomeriggio, cena tipica in riad e pernottamento.

3° giorno Ouarzazate – Boulmane Dades (165 km)
Dopo colazione visita alla valle del fiume Dades. Visita delle palmeraie di Skoura. Qui le carovane cariche di oro e spezie facevano tappa stremati dalle fatiche del Sahara. I nomadi scaricavano le merci dai dromedari e gli abitanti montanari di Skoura caricavano i muli diretti verso l’Alto Atlante e Fes. I famosi palmeti sono protetti dall’Unesco. Proseguimento costeggiano il Dades per la visita al villaggio delle rose damascene che producono a maggio essenze, profumi, acqua di rose, e olio profumato L’escursione ha il suo culmine nella gole del Dades dove formazioni rocciose rosse sembrano fondersi come cera nel tappeto verde delle palmeraie, mandorli e fichi. Arrivo a Boumalne Dades per la cena e pernottamento in una kasbah-maison.

4° giorno Valle delle Rose e Valle del Todra
Giornata di escursione dedicata alle vallate del fiume Dades e del fiume Todra. Grandi meraviglie naturali nel cuore della vallata berbera. Cena e pernottamento in una kasbah di charme.
Escursione nella valle dei mandorli dopo Boumalne Dades e le gole del Todra.
Qui è interessante fare un trekking di circa 2 ore per apprezzare al meglio la splendida cornice naturale che queste gole offrono.

5° giorno  Todra - Merzouga
Visita dei villaggi di Tinjdad ed Erfoud, tipici villaggi berberi. Fine giornata a Merzouga con vista sulle prime dune del Sahara.

6° giorno  Merzouga – Valle del Draa - Agdz (250 km)
Nel lasciare la valle del Dades,  percorriamo il "circuito delle oasi".  Percorso di incredibile bellezza attraverso palmeti, piccoli orti e secolari villaggi di terra. Si  procede lungo la valle del Draa con il suo immenso palmeto, 400 chilometri quadrati di palme da dattero che accompagnano il viaggio fino a Zagora. Sono tutti organizzati secondo criterio latifondista. I contadini si chiamano “Cinque”, perché hanno diritto a un quinto del raccolto. Arrivo a Agdz, dopo la visita della Kasbah Tamnougalt. Cena e pernottamento in un lodge nel cuore del palmeto più antico del Marocco.

7° giorno  Agdz – Mhamid – Chegaga Desert (250 km)
Si  procede lungo la valle del Draa con il suo immenso palmeto, 400 chilometri quadrati di palme da dattero che accompagnano il viaggio fino a Zagora. A 6 Km da Zagora ci si imbatte in uno strano paese, Tissergat. Ha la medina coperta, costruita così in difesa dagli arabi, e rappresenta un singolare modo di vivere dentro una fortezza attrezzata di tutto punto per sopravvivere sotto assedio. Zagora, il suo souk e  il murales, quasi una pietra miliare, che indica in 52 giorni il percorso mancante fino a Timbouctou. Zagora è un paese di passaggio, l’ultimo avamposto prima del deserto. C’è una rinomata scuola coranica che conserva oltre 4000 antichi testi religiosi e trattati scientifici, alcuni dei quali scritti in oro zecchino su pelli di gazzella. La biblioteca è ospitata all’interno di un santuario particolarmente venerato. Nel tardo pomeriggio al tramonto del sole, ci si immerge silenziosamente tra le dune del deserto del Sahara per ammirare a lume di candele la stellata che accompagna le notti nel deserto. Cena romantica sotto il cielo del deserto e pernottamento in desert camp basic nell’erg della regione chiamato Chegaga.

8° giorno  Chegaga – Foum Zguid – Ait Ben Haddou (250 km)
Partenza per l’escursione nel deserto, in parte di pietra quindi hammada, in parte di sabbia quindi erg. Nel pomeriggio rientro sull’asfalto in direzione Jabel Bani lungo il villaggio di Taznakth famoso per i suoi tappeti berberi creati dalla cooperative femminili interamente lavorati a mano, e l’ex avamposto militare Foum Zguid, reso celebre oggi per il passaggio del Rally Paris-Dakar. Cena e pernottamento nel Douar (piccolo villaggio) di Tamdaght, non distante dalla famosa kasbah Ait Ben Haddou divenuta Patrimonio Unesco e set internazionale per molte riprese cinematografiche. Cena e pernottamento in kasba tipica con vista su oasi di mandorli.

9° giorno Ait Ben Haddou - Marrakech (150 km)
Partenza al mattino presto per attraversare il passo del Tizi n Tichka, conosciuto nel viaggio di andata. Piccola tappa per l’immancabile, ma decisamente più turistica, Kasbah di Ait Ben Haddou, oggi patrimonio Unesco. Visita individuale fino all’Agadir (granaio fortificato) dal quale si ammira la valle al 360° ed il fiume Mellah. Arrivo nel pomeriggio a Marrakech. Cena libera e pernottamento.

10° giorno Marrakech
Giornata libera per relax o visite individuali a Marrakech. Consigliata una bella passeggiata perdendosi nei mille vicoli del souk, immenso e caotico e un thè caldo su una delle terrazze panoramiche con vista sulla piazza Djema El Fnaa. Cena libera e pernottamento in riad.

11° giorno  Marrakech - Italia
Trasferimento in aeroporto per volo di rientro in Italia, in base all’orario di partenza.

 

ROSSANNA  VIRGOLIN
Di professione insegnante di Inglese in un Liceo scientifico e viaggiatrice per passione. Sono cresciuta in Germania dove ho frequentato le scuole. Fin da piccola ho provato una grande  curiosità verso ciò che è diverso, lontano nel tempo e nello spazio. Lo spirito di avventura ed il grande desiderio di conoscere luoghi e popolazioni con culture e tradizioni diverse mi hanno spinta ad intraprendere innumerevoli viaggi in più di 40 paesi. Alla passione per i viaggi si è aggiunto   l’amore per  la fotografia per catturare con l’immagine emozioni suscitate da colori, paesaggi, e soprattutto dall’incontro con  persone.
Dinamica, precisa ed entusiasta dedico molto tempo alla progettazione dei viaggi, mi piace sperimentare itinerari sempre nuovi, privilegiando luoghi meno frequentati dal turismo di massa. Ho sviluppato sicure competenze professionali da tour leader grazie anche alla collaborazione con  l’associazione Argonauti Explorers fin dal 2001. Ho accompagnato gruppi in Asia, Africa e America. Per me il viaggio è scoperta  e contatto con la gente, è l’esplorazione di luoghi e ambienti naturali, è un’esperienza di vita straordinaria e autentica. Durante il viaggio cerco sempre occasioni per partecipare a eventi culturali come feste, fiere e cerimonie. Mi definisco una  “cittadina del mondo” che si avvicina alle culture ed agli ambienti naturali con rispetto. Parlo perfettamente il  tedesco e l’inglese, ma  ho studiato anche il  francese e  lo spagnolo.   

 

appunti di viaggio MAROCCO

BIGLIETTO AEREO E CONVOCAZIONE IN AEROPORTO Il biglietto aereo in elettronico vi verrà inviato via mail. Stampatelo e portatelo con voi. Consigliamo di munirsi di fotocopia del biglietto aereo, nel caso di smarrimento dell'originale, potrà essere utilizzata anche la copia trattandosi di biglietti elettronici.
La Compagnia del Mar Rosso srl declina ogni responsabilità per eventuali cambi di operativo o variazioni improvvise apportate dalla compagnia aerea sui voli prenotati.
PASSAPORTO Deve avere sei mesi di validità residua dopo l’uscita dal paese.
VISTO CONSOLARE I cittadini dell’Unione Europea non necessitano di visto. Per tutte le nazionalità, la durata massima del soggiorno turistico è di 90 giorni
CONVOCAZIONE IN AEROPORTO è prevista almeno 3 ore prima dell'orario di partenza. Chi dovesse perdere l'aereo a causa di un ritardo nella presentazione in aeroporto non avrà diritto ad alcun rimborso.
RICONFERMA ORARIO VOLO Eventuali variazioni, riguardanti l'operatività dei voli saranno comunicate immediatamente dai nostri corrispondenti in loco.
VALUTA locale è il Dirham Marocchino DHS. Il cambio ufficiale è 1 Euro = 10,81dhs (marzo 2016)
Poco prima dell'uscita dall'aeroporto di Marrakech c'è un cambio valuta piuttosto vantaggioso. Altrimenti frequenti sportelli bancomat in tutta la città: il modo più veloce per ritirare denaro senza commissione e senza far code.
Attenzione il Vs. bancomat deve far parte dei circuiti internazionali. Posta Pay e Carte prepagate non funzionano.
Altrimenti potrete cambiare in banca o presso gli uffici Change.
E’ possibile pagare negli hotel al sud con carta di credito con un supplemento del 5%.
TELEFONIA Il prefisso internazionale per chiamare il Marocco è 0021 seguito dal prefisso della località e dal numero dell'abbonato. Per chiamare l'Italia 0039 seguito dal numero dell'abbonato. La copertura GSM in Marocco è buona, fanno eccezione alcune zone desertiche del sud.
VOLTAGGIO della corrente è di 110 V in alcune zone e 220 V in altre, ma le prese sono come le nostre a due poli, quindi non serve adattatore.
FUSO ORARIO la differenza di fuso orario con l’Italia è  + 1 ora in caso di ora solare.
LINGUA ufficiale e' l'arabo ma il francese è diffusissimo al nord, nel sud meno

INFORMAZIONI PER IL VIAGGIO
Precauzioni di tipo igienico-sanitarie, se si viaggia nella stagione calda: la regola base è avere una buona provvista di acqua. Evitare di bere acqua non imbottigliata e bevande ghiacciate, ma preferire un buon tè alla menta che disseta e dà energia.
Le norme elementari d'igiene per quanto riguarda l'alimentazione sono da tenere sempre presenti. La cucina marocchina è composta da piatti cotti a lungo, stufati o a vapore: questo diminuisce il rischio di contaminazione del cibo. Mangiare insalate a foglia verde e salse non comporta nessun problema.
Evitate di usare l'aria condizionata al massimo: lo sbalzo termico quando si scende dalla macchina è ancora più insopportabile.
Il caldo non è solo una realtà climatica, è anche un modo di viverlo. La nostra capacità di sopportazione dipende dall'atteggiamento mentale di fronte al fatto che non c'è via di scampo alla calura. Accettarla, lasciarsene invadere, muoversi con calma, non affrettarsi, organizzare tempi lunghi per spostamenti, visite, sono gli atteggiamenti corretti per non trasformare il viaggio in un martirio.
Oltre al caldo "normale", a volte soffia il vento da sud-est, chiamato chergui (analogo al ghibli o all'harmattan), con il suo corredo di sabbia e polvere. Gli occhi e il naso bruciano. Si capisce allora perché la gente del posto è coperta dalla testa ai piedi. La necessità di coprire sempre il viso e il corpo ha dato origine all'abbigliamento che ha fatto il fascino e la leggenda degli abitanti del Sahara: larghi vestiti di cotone, lunghi fino ai piedi, un telo lungo anche cinque metri, lo chèche, avvolto con abilità e grazia sul capo e sul viso. Senza voler essere la replica dei Sahariani, consigliamo un abbigliamento comodo, quindi pantaloni lunghi, camicia a maniche corte o lunghe, un copricapo comodo (il cappello di paglia vola via), occhiali da sole, ma anche calzoncini al ginocchio (anche per le donne) e maglie a manica corta durante il giorno (anche per le donne).
 
INVITIAMO TUTTI I NOSTRI VIAGGIATORI A
I nostri viaggi sono studiati puntando al rispetto delle popolazioni e degli ambienti, seguiamo regole semplici che riteniamo importante rispettare:

• Non alteriamo i ritmi di vita locali, ma cerchiamo di assecondarli
• Non fare foto “contro” le persone ma con loro, chiedendo il permesso
• Non facciamoci assalire dall’ansia di dover fare e vedere tutto ad ogni costo, ma godiamo dei singoli momenti
• Non diamo denaro in regalo ma in cambio di un piccolo servizio, per un’informazione o un aiuto; sopratutto invitiamo a non distribuire caramelle, monete, o regali di qualsiasi genere ai bambini, che saranno il Marocco di domani. Potete donare e rivolgervi ai capi villaggi i quali sapranno come ripartire al meglio il valore del vostro dono.
• Non abbandonare i rifiuti; attenzione a non produrre troppo plastica.

COSA E' MILLE BATTUTE?
MILLE Battute è un modo per raccontare il vissuto di un viaggio. Raccontarlo in modo semplice e lineare attraverso gli strumenti che ci sono più congeniali partendo da due punti fondamentali la CURIOSITA' di conoscenza e l'APPROFONDIMENTO delle culture.
Lo faremo coniugando gli strumenti di comunicazione del nostro tempo unitamente al mezzo di comunicazione più antico che esista ovvero la scrittura. La finalità di ogni viaggio, sarà quello di osservare con i nostri occhi la realtà che ci circonda per trasformarla in un racconto personale. In questo modo potremo imprimere nella nostra memoria ciò che abbiamo osservato e lo faremo in modo strettamente soggettivo perchè medesime situazioni verranno vissute, osservate e raccontate in modo diverso da ognuno di noi.
Il segreto di ogni lavoro sta nella CURIOSITA' che ognuno di noi ha tutte le volte che entra in contatto con situazioni che lo stimolano e che gli permettono di SPRIGIONARE la propria FANTASIA.
Al termine del viaggio ognuno avrà "scritto le sue storie".
Il compito dei nostri accompagnatori è quello di mettervi nella condizione di vivere direttamente la vita della gente che incontreremo lungo il cammino ... sarete poi voi con la vostra fantasia a decidere come raccontarle.
Perchè MilleBattute? Perchè 1000 battute è uno spazio ideale nel quale muoversi, nè troppo breve e neanche troppo lungo.
Scrivere, Fotografare, Disegnare, Riprendere… o anche solo Guardare con gli occhi
… o ancora meglio Ascoltare le proprie emozioni

Nei nostri viaggi non si corre per vedere di più ma ci si sofferma per vedere meglio!

Maggiori info sulla filosofia dei viaggi www.millebattute.com

 

SE NON SONO INTERESSATO AL PROGETTO 1000 BATTUTE?
Sarai sempre dei nostri, ognuno di noi viaggia secondo il proprio istinto: OSSERVARE è il vero valore aggiunto di chi sa viaggiare.

MAROCCO Sud fuoristrada Partenza: 26 dic. - 5 gen.

Destinazioni Terra Ferma

Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
MAROCCO Sud 26 dic. - 5 gen. 11 1.485 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
ETIOPIA Dancalia 26 dic. - 7 gen. 13 2.920 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
TIBET dal 22 mag. al 5 giu. 14 4.390 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
UGANDA 26/12/17 13 3.610 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
INDIA Rajasthan dal 30/3 al 8/4 - 1.630 € Alta
INDIA Ladakh 04/08/18 - 2.790 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
BUCAREST porno bloc dal 16 al 19 marzo 3 150 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
UZBEKISTAN profumo della storia dal 28 giu. al 7 lug. - 1.470 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
deserti PERSIANI 01/10/18 - 2.750 € Alta
IRAN profumo antico marzo - dicembre - 2.760 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
EGITTO lungo il Nilo 18/03/18 - 900 € Alta

Esplora, Viaggia e Naviga con Noi