Immersioni

GPS Point
un panettone sommerso poco distante dall'isola di Banda. Essendo situato in una posizione esposta ci si può immergere solo con condizioni di mare calmo. Le condizioni meteo, le variazioni di marea e le correnti devono essere prese in seria considerazione in questa immersione. Trattandosi di un punto di corrente si possono incontrare pesci pelagici come squali, barracuda, tartarughe e tonni che si avvicinano alla secca sbucando dal nulla.

Crinoid Point
situata a sud dell'isola di Rinca e la piccola isola di Kode. Parete ricoperta di crinoidi, oloturie e anemoni, non lontana dal mare aperto. L'acqua fredda che viene dalle profondità, al largo viene convogliata in questa specie di canale portando tutto il nutrimento necessario per favorire la crescita di quegli animali che si cibano di plancton. Durante l'immersione si possono avvertire cambiamenti di temperatura dati da questa corrente. In una sola immersione si possono vedere diverse specie di nudibranchi, gamberetti e granchi.

Cannibal Rock
considerata da alcuni una delle migliori immersioni è la classica immersione da non perdere. Una secca che arriva quasi in superficie ricoperta da spugne e coralli di ogni tipo. Nella parte meno profonda si trovano anche crinoidi, stelle marine, ricci e ofiure. Su questo reef si incontrano anche le coloratissime oloturie chiamate mela di mare o cetrioli di mare che si fissano al fondale e filtrano con le loro braccia il nutrimento che poi portano all'apparato boccale. Hanno diverse colorazioni ma sempre vivaci, generalmente rosse, viola, blu e gialle. Si vedono difficilmente nelle altre immersioni ma qui sono particolarmente abbondanti. Cannibal Rock merità sicuramente più di una immersione per l'abbondanza e la varietà di vita marina. Un'immersione serve solo per dare una idea di quello che si può incontrare.

Manta Halley
quest'immersione viene effettuata la mattina presto prima della marea montante, con poca corrente. Il punto d'immersione non è profondo, qua e là vi sono dei panettoni ricoperti di coralli, ma le immersioni più belle e interessanti sono quelle in cui si incontrano le mante, da cui prende il nome il sito d'immersione. Basta rimanere sospesi nell'acqua a poci metri di profondità e le mante arrivano e nuotano intorno ai subacquei compiendo diversi passaggi in entrambe le direzioni per poi scomparire. In mancanza delle mante sul reef  si incontrano piccoli branchi di lutianidi ed è pure possibile imbattersi in squali e tartarughe. Il reef merita di essere osservato anche per i suoi abitanti più piccoli: nudibranchi, gamberetti e granchi che si possono vedere osservando i coralli da distanza ravvicinata.

Pillarsteen e Three Sister
queste due immersioni si trovano vicine tra loro a sud di Padar, una piccola isola tra Komodo e Rinca. Pillarsteen ha un fondale molto vario con grossi blocchi, spccature e vallette. Ci sono anche due grotte a 40 e 16 metri. Il fondo è ricoperto da alcionari, gorgonie e spugne. Bisogna sempre controllare la corrente prima di immergersi per non avere brutte sorprese.
A Three Sister l'immersione viene effettuata attorno a tre grossi blocchi di roccia collegati tra loro, ricoperi abbondantemente da coralli. Le rocce hanno la cima a pochi metri dalla superficie e si può dunque terminare l'immersione in superficie. Oltre ai pesci di barriera anche qui, osservando il fondale, si incontrano moltitudini di nudibranchi, echinodermi e tunicati

Esplora, Viaggia e Naviga con Noi