TerraFerma

Guatemala

Guatemala

ROSSANNA  VIRGOLIN
Di professione insegnante di Inglese in un Liceo scientifico e viaggiatrice per passione. Sono cresciuta in Germania dove ho frequentato le scuole. Fin da piccola ho provato una grande curiosità verso ciò che è diverso, lontano nel tempo e nello spazio. Lo spirito di avventura ed il grande desiderio di conoscere luoghi e popolazioni con culture e tradizioni diverse mi hanno spinta ad intraprendere innumerevoli viaggi in più di 40 paesi. Alla passione per i viaggi si è aggiunto   l’amore per  la fotografia per catturare con l’immagine emozioni suscitate da colori, paesaggi, e soprattutto dall’incontro con  persone.
Dinamica, precisa ed entusiasta dedico molto tempo alla progettazione dei viaggi, mi piace sperimentare itinerari sempre nuovi, privilegiando luoghi meno frequentati dal turismo di massa. Ho sviluppato sicure competenze professionali da tour leader grazie anche alla collaborazione con l’associazione Argonauti Explorers fin dal 2001. Ho accompagnato gruppi in Asia, Africa e America. Per me il viaggio è scoperta e contatto con la gente, è l’esplorazione di luoghi e ambienti naturali, è un’esperienza di vita straordinaria e autentica. Durante il viaggio cerco sempre occasioni per partecipare a eventi culturali come feste, fiere e cerimonie. Mi definisco una “cittadina del mondo” che si avvicina alle culture ed agli ambienti naturali con rispetto. Parlo perfettamente il tedesco e l’inglese, ma ho studiato anche il  francese e  lo spagnolo.   

DOCUMENTI Per i cittadini italiani è necessario il passaporto con almeno 6 mesi di validità dalla data di partenza ed è obbligatorio un biglietto di andata e ritorno. Raccomandiamo di controllare che il passaporto sia in corso di validità. Non è richiesto alcun visto d'ingresso per soggiorni inferiori ai tre mesi. 

Per il ritorno, conservate 150 quetzal circa, per le tasse aeroportuali. All'aeroporto è necessario il pagamento di 2 tasse: tassa per i voli internazionali (attualmente di 30 dollari US o l'equivalente in quetzal) ed una tassa di manutenzione (attualmente di 20 Quetzal). 

N.B. Nel caso in cui i voli facciano scalo negli USA è richiesto il passaporto a lettura ottica o il passaporto dotato di foto digitale (se emesso dal 26 Ottobre 2005 al 25 Ottobre 2006) o il passaporto elettronico (se emesso dal 26 Ottobre 2006). E’ inoltre necessaria l’ESTA (Electronic System for Travel Authorization) l’autorizzazione al viaggio negli Stati Uniti. L’ESTA deve essere richiesto via internet(https://esta.cbp.dhs.gov/) con la compilazione di una domanda e il pagamento di un’imposta amministrativa (US$ 14 da pagare solo con una delle seguenti carte di credito: MasterCard, VISA, American Express o Discover) almeno dieci giorni prima della partenza. Facciamo presente che se nel passaporto compaiono i visti dell’Iran, dell’Iraq, del Sudan, della Siria, della Somalia e della Libia emessi dopo l’1 marzo 2011, non è possibile entrare o transitare negli USA con la sola autorizzazione ESTA ma è obbligatorio ottenere il visto consolare presso l’ambasciata o il consolato statunitense in Italia.

DISPOSIZIONI DOGANALI IN LOCO Al posto di frontiera dovrà essere presentata la "carta turistica". La valuta estera deve essere dichiarata all'arrivo sull'apposito modulo citato. E' consentito introdurre articoli personali, una videocamera ed una macchina fotografica. Per coloro che hanno superato i 18 anni è permesso introdurre 3 litri di alcool, 400 sigarette e 50 sigari.

VACCINAZIONI e MEDICINE  Non è obbligatoria alcuna vaccinazione. Consigliano comunque a scopo cautelativo e valevole per qualsiasi tipo di viaggio le normali vaccinazioni “da viaggio” come antitetanica, antitifica e antiepatite. Per ogni esigenza di carattere sanitario è sempre opportuno consultare il Centro di Medicina dei Viaggi dell’ASL di appartenenza. Si raccomanda inoltre di

- evitare di mangiare verdure crude e frutta già sbucciata

- bere solo acqua imbottigliata e non aggiungere ghiaccio nelle bevande

Oltre ai medicinali di uso personale (da tenere nel bagaglio a mano), si consiglia di mettere in valigia: aspirina con vitamina C, disinfettanti intestinali (Bimixim), antidiarroici (tipo Dissenten), fermenti lattici (tipo enterolactis), antinfluenzali, antibiotico ad ampio spettro, antidolorifici ed antiinfammatori. Crema antistaminica.

Altro: amuchina per detergersi le mani, fazzoletti umidificati, fazzolettini disinfettanti (Citrosil o simili), collirio, cerotti, garze sterili. Crema protettiva solare e burro cacao. Indispensabili inoltre i repellenti tropicali per insetti (zanzare, mosche).

 

VALUTA L'unita monetaria del Guatemala è il Quetzal (GTQ). Euro e dollari USA si cambiano tranquillamente negli appositi uffici. In generale, pur essendo anche questo un aspetto in via di evoluzione, c’è più consuetudine a commerciare in dollari USA. L’euro non è accettato dapperttutto. Sono accettate le più diffuse carte di credito nei grandi hotel e grossi centri commerciali (soprattutto American Express, Master Card e Visa). Nelle grandi città i bancomat sono relativamente diffusi. US $ 1 = GT Q 7,30 (febbraio 2018)

DIFFERENZA ORARIA È di meno 7 ore quando in Italia vige l’ora solare, meno 8 ore quando vige l’ora legale.

ELETTRICITÀ Il voltaggio è a corrente a 110 volt e 60 Hz; è quindi necessario munirsi di riduttore di tipo standard a due lamelle piatte, acquistabile anche in Italia. Meglio ancora usare un adattatore universale perchè le  prese potrebbero essere di vari tipi anche nello stesso hotel.

CLIMA Il clima in Guatemala è di tipo tropicale con qualche differenza per le diverse altitudini. Il periodo che va da marzo ad ottobre è caratterizzato da brevi rovesci pomeridiani). In agosto la temperatura media sull’Altopiano durante il giorno è di 24° – 25°C (di notte di 15° - 16°C) e dai 26°C al massimo 30° in pianura. Nel Petén (parco di Tikal – Flores) e sulla costa caraibica, il clima ha caratteristiche tropicali: l’estate va da febbraio a maggio ed è secca e calda (30°C - 32°C con punte fino a 40°C). Tutto il resto dell’anno viene considerato inverno, con temperature intorno ai 25° - 28°C.

Caratteristiche del viaggio e grado di difficoltà Itinerario di grande valenza archeologica, culturale e naturalistica che si effettua a bordo di pulmino privato con A/C ed autista parlante spagnolo; si utilizzeranno anche barche in più alcune escursioni. Viaggio confortevole e in discrete sistemazioni alberghiere. Le distanze che percorriamo non sono mai eccessive, i ritmi non sono stressanti; ciò ne fa un viaggio adatto a tutti.

ABBIGLIAMENTO In linea generale consigliamo abbigliamento molto pratico, capi estivi o primaverili leggeri e un maglione / felpa pesante / pile medio per le serate più fresche utile la sera nelle zone più elevate, scarpe comode per le escursioni con suola antiscivolo, sandali tecnici ( e/o sandali per  camminare in acqua), ciabatte per la doccia, asciugamano personale medio o piccolo, un indumento impermeabile leggero come  un k-way in caso di improvvisi acquazzoni. (da tenere sempre nel proprio bagaglio a mano) ed un costume da bagno.

 

COSA NON DEVE ASSOLUTAMENTE MANCARE NEL VOSTRO BAGAGLIO Zaino da usare per escursioni giornaliere. Occhiali da sole, una pila (in alcune zone la luce può mancare dopo le ore 22.00), una sveglia, creme solari. Si consiglia di dotarsi di repellenti per insetti (Zampironi, Autan o similari. (Esiste anche un “Autan Extreme", per chi volesse il massimo della protezione). Consigliamo di averne una confezione nel bagaglio a mano durante le visite nei siti archeologici.

 

TELEFONO La compagnia telefonica privata è il Guatel. Le chiamate a lunga distanza e internazionali sono molto costose; chiamando a casa si può ricorrere al sistema di chiamata a carico del destinatario collegandosi con l’operatore internazionale. Per chiamare l’Italia dal Guatemala occorre digitare 0039, il prefisso della città con lo zero e il numero dell’abbonato.  Per chiamare il Guatemala dall’Italia si deve comporre il prefisso internazionale (00) seguito dall’indicativo del Guatemala (502) e dal numero dell’abbonato che si apre con il prefisso della città. Non è sempre facile telefonare, spesso il collegamento internazionale è solo per gli USA. Suggeriamo di acquistare una carta telefonica locale.

LINGUA La lingua ufficiale è lo spagnolo anche se sono molto diffusi i dialetti amerindi. L'inglese è abbastanza diffuso e non manca chi parla, o quantomeno capisce, l'italiano.

RELIGIONE La popolazione guatemalteca è prevalentemente di religione cattolica.

CUCINA In Guatemala la cucina è simile a quella messicana anche se un po’ meno varia e speziata. Gli ingredienti principali della cucina guatemalteca sono il mais, i fagioli e il peperoncino, serviti con carne, pesce o pollo. Ottima la carne e il rum locale. Le cene generalmente si consumano in hotel e i pranzi in ristoranti esterni. Gli orari dei pasti potranno non coincidere con le ore canoniche, per non essere costretti a conformare il programma in funzione di questi.

ACQUISTI E’ lungo l’elenco di oggetti nei negozi e mercati. Non sempre gli acquisti effettuati in gruppo in negozi non scelti dagli interessati determinano vantaggi. Da parte nostra eviteremo di indicare, per motivi che i viaggiatori apprezzeranno, dove recarsi per le compere. L’accompagnatore ricaverà il tempo libero per consentire ad ognuno di andare dove creda. Rammentiamo di contrattare, di non comprare “antichità” a meno che non si richiedano le autorizzazioni per l’esportazione, di non superare i limiti nel peso, di rispettare le modalità d’importazione di oggetti vietati o considerati armi. Caratteristiche sono le stoffe e molti oggetti in tessuto dai colori vivaci come, borse, sciarpe, tovaglie, coperte, arazzi e camicette ricamate dalle donne indios. E anche Le maschere di legno e le ceramiche

MANCE e CASSA COMUNE                    
La mancia non è obbligatoria  ma ben accettata ovviamente se siete soddisfatti del servizio.  Nei ristoranti ci si aspetta una manca del 10%. Si consiglia una mancia per l’autista di circa 25 euro a persona che verrà gestita dal tour leader. Sarà sempre il tour leader a raccogliere, a inizio viaggio, una cassa comune di 40 euro per partecipante: con questa si pagheranno portabagagli dell’hotel, le guide locali, i barcaioli, camerieri nei ristoranti. Su consiglio della guida si potrà anche usare la cassa comune per piccoli acquisti da devolvere ai villaggi che visiteremo (materiale scolastico, donazioni varie ecc..).

PRANZI E CENE Le sistemazioni sono con prima colazione.  I costi per pranzi e cene nei ristoranti sono circa: da US $ 8 a 10 ad Antigua e Città del Guatemala e US $ 6 fuori di queste due città).

BAGAGLIO Consigliamo di viaggiare con borsone morbido

Partenza: Partenza -

Destinazioni Terra Ferma

Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
ETIOPIA Valle Omo 26 ott. - 5 nov. 11 2.150 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
INDIA Kumbh Mela 15 - 26 febbraio - 2.790 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
BIRMANIA antichi templi e etnie 26 dic. - 7 gen. 17 2.385 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
EGITTO lungo il Nilo 22 feb. - 2 mar. - 1.200 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
BOTSWANA la ricerca del Mal d'Africa 3 - 14 ottobre - 2.930 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
THAILANDIA giorno delle lanterne 14 - 25 novembre - 1.750 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
ARGENTINA da Baires a Ushuaia 2 - 17 febbraio - 4.140 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
OMAN profumo di incenso 19 - 28 marzo - 2.480 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
MAURITANIA dal sahara all'oceano 3 - 14 aprile - 2.760 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
CUBA l'isola che si trasforma 27 aprile - 8 maggio - 1.980 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
ISRAELE passaggio tra storia e futuro 9 - 18 maggio - 1.850 € Alta

Esplora, Viaggia e Naviga con Noi