BUCAREST porno bloc

workshop di Fotografia e Scrittura Pratica della Romania post-comunista con lo scrittore Lorenzo Mazzoni e il fotografo Marcello Belli. Un viaggio letterario e fotografico usando come canovaccio il romanzo fotografico "Porno Bloc.

Tour
dal 16 al 19 marzo 150 €

BUCAREST dal 16 al 19 marzo
Porno Bloc
workshop di Fotografia e Scrittura Pratica dalla Romania post-comunista

QUOTAbase 150 euro (volo escluso)
 in compagnia di Lorenzo Mazzoni e Marco Belli  
minimo 5 partecipanti
 

Un viaggio letterario e fotografico usando come canovaccio il romanzo fotografico "Porno Bloc. Rotocalco morboso dalla Romania post post-comunista" di Lorenzo Mazzoni e Marco Belli, dal quale provare a scrivere, insieme, un romanzo a racconti, o un reportage, ambientato nei luoghi più dissacranti e trasgressivi della città.
Il workshop propone lezioni teoriche di scrittura all'interno dei cafè più famosi di Bucarest, cercando di far immergere i corsisti all'interno delle dinamiche locali. Seguiranno lezioni pratiche di fotografia per le strade della capitale romena.

PROGRAMMA DELLE LEZIONI TEORICHE, PRATICHE E VISIVE
La sinergia scrittura/fotografia; Scrivere e fotografare per la strada; La forma del racconto; Il dialogo; Gli ingredienti del raccontare; La struttura narrativa; La costruzione e la caratterizzazione dei personaggi; L'ambientazione; L'inizio e la fine; Il punto di vista e i punti di svolta; Lo stile e i generi letterari; Il processo di riscrittura; Esempi di letteratura e di stili; La fotografia come materiale d'archivio e ricerca; L'attacco del racconto scritto e fotografico; Immaginazione e visionarietà/Astrazione e concretezza/L'uso del non detto e di indizi rivelatori.

PERCHÉ ISCRIVERSI AL WORKSHOP
Non esistono vere e proprie tecniche letterarie che si possono insegnare, ma in un workshop di scrittura si può imparare a scrivere dialoghi convincenti, descrizioni che attirino l’attenzione dei lettori, a rendere veri e vividi i propri personaggi e più avvincente il ritmo narrativo. Si può far proprio il motto che "quello di cui non si riesce a parlare va raccontato".
A differenza dei corsi di scrittura che adottano un approccio teorico, il workshop è pratica di scrittura ed esercizio mirato, dove ogni partecipante viene seguito personalmente dal docente e coinvolto nella lettura degli elaborati dei compagni in un costruttivo e partecipato confronto in continua sinergia con la parte fotografica e visiva, collante e complemento del lavoro sul campo.
La cerchia ristretta di partecipanti permette al docente di affiancare ogni individuo e accompagnarlo nel processo di pieno sviluppo del proprio talento.

Venerdì 16 marzo
dalle 15.00 alle 19.30
Incontro con i corsisti davanti alla fermata della metropolitana di Izvor.
Passeggiata per le strade ricche d'atmosfera del Sector 1, tra i prestigiosi palazzi che resero unica la città tra le due guerre e gli stravolgimenti in stile socialista voluti da Nicolae Ceaușescu.
Laboratorio teorico e visivo di scrittura a Coffee Factory (ubicato su Bulevardul Regina Elisabeta) a due passi dal caos e dalla vitalità delle strade della vecchia Bucarest.
Aiuto logistico ai corsisti per ritornare ai propri alloggi o per raggiungere in modo indipendente altre zone della città che intendono visitare o dove vogliono passare la serata.
Indicazioni su come raggiungere il giorno seguente Izvor, punto d'incontro per la seconda parte del Workshop.

Sabato 17 marzo
dalle 9.00 alle 13.00
Incontro con i corsisti davanti alla fermata della metropolitana di Izvor.
Laboratorio pratico di scrittura e fotografia nei quartieri dell'architettura popolare socialista. Da Lujerului a Obor, da Piaţa Eroii Revoluţiei a Timpuri Noi. Immersione tra le foreste cementizie dei bloc, vita di strada, mercati rionali. Rientro nelle zone del centro con la metropolitana.

dalle 15.00 alle 17.00
Laboratorio teorico e visivo di scrittura a Casa Capsa (ubicata su Calea Victoriei, la strada più antica della città e oggi la via più alla moda), hotel fondato nel 1852 e simbolo del romeno high-life, dove si è conservato il fascino della Romania prebellica.

dalle 17.00 alle 19.30
Laboratorio pratico di scrittura e fotografia per le strade della Bella Èpoque bucureșteana: Strada Lipscani, Calea Victoriei, le ville di inizio Novecento, Cotroceni, Piața Romana.
Aiuto logistico ai corsisti per ritornare ai propri alloggi o per raggiungere in modo indipendente altre zone della città che intendono visitare o dove vogliono passare la serata. Indicazioni su come raggiungere il giorno seguente Izvor, punto d'incontro per la terza parte del Workshop.

Domenica 19 marzo
dalle 9.00 alle 15.00
Incontro con i corsisti davanti alla fermata della metropolitana di Izvor.
Visita a Palatul Parlamentului (il Palazzo del Parlamento), secondo edificio più grande del mondo, dallo stile architettonico eclettico che rappresenta uno dei più tardi esempi di classicismo socialista.  
Laboratorio pratico di scrittura e fotografia per le strade intorno alla Gara de Nord e a Bulevardul Regina Elisabeta, zone ricche di contrasti e di energia.
Laboratorio teorico e visivo di scrittura al Parco Cișmigiu, uno degli angoli più romantici della città, un paradiso di alberi, fiori e laghetti. Luogo di incontro tradizionale per gli abitanti di Bucarest, potenziale fonte di ispirazione letteraria e fotografica.
Aiuto logistico ai corsisti per ritornare ai propri alloggi o per raggiungere in modo indipendente altre zone della città che intendono visitare o dove vogliono passare il resto della giornata.

COME RAGGIUNGERE I LUOGHI DEL WORKSHOP
Il luogo d'incontro per l'inizio di tutte e tre le giornate del Workshop è la centralissima fermata della metropolitana di Izvor, davanti all'omonimo parco e di fianco al gigantesco Palazzo del Parlamento. Il luogo è raggiungibile a piedi da qualsiasi alloggio del centro storico o del Sector 1 (le zone dove sono ubicati la quasi totalità degli appartamenti turistici e degli alberghi di Bucarest). Izvor è raggiungibile anche in metropolitana (M3 o M1).

QUOTA COMPRENDE
dispense sul corso di scrittura al momento dell'iscrizione e PDF del romanzo fotografico Porno Bloc. Rotocalco morboso dalla Romania post post-comunista, di Lorenzo Mazzoni e Marco Belli (LineaBN Edizioni).
Incontro introduttivo (o collegamento via skype) a Gogol Ostello e Caftè Letterario, via Chieti 1, Milano
Ore totali: 7 h di lezioni teoriche, pratiche e visuali; 10 h di visite guidate e laboratorio sul campo

QUOTA NON COMPRENDE
volo aereo
trasporti
pernottamenti
pasti, bevande e qualsiasi altro tipo di consumazione

VOLI AEREI
Ryanair una soluzione molto economica. Partenze da tutti i maggiori aeroporti italiani con arrivo a Otopeni, da dove è possibile raggiungere velocemente il centro della città in 30/40 minuti.
Blue Air compagnia low cost romena nata nel 2004. La sua base principale è L'Aeroporto Internazionale di Bucarest Otopeni (come per Ryanair). Ha prezzi molto bassi per le maggiori tratte italiane.
L’aeroporto Otopeni è situato a nord di Bucarest e dista 17 Km dal centro cittadino.

 

COME ARRIVARE/DOVE ALLOGGIARE
Dal momento che i corsisti non provengono dalla stessa città risulta impossibile creare un pacchetto completo ed egualitario per tutti gli iscritti. Il Workshop può rappresentare la possibilità, per chi desidera visitare la città, di vivere quartieri che spesso rimangono esclusi dai percorsi turistici convenzionali.  
Qualche suggerimento per spendere poco:

AUTOBUS
Esistono due linee di autobus che permettono di arrivare a Bucarest in zone centrali: l’Express 780 e l’Express 783.
L’autobus Express 780 collega l’aeroporto Otopeni - Henri Coandă con la stazione ferroviaria Gara de Nord di Bucarest dove è presente anche l’omonima stazione metropolitana della linea M1 e M4. In realtà, la corsa dell’autobus Express 780 termina a Gara Basarab, una piccola stazione ferroviaria situata a circa 800 metri da Gare de Nord. Anche qui è presente una fermata metro, denominata “Basarab”, che si trova sulle linee M1 e M4. La durata del tragitto è di circa 45 minuti in condizioni di traffico medio mentre la frequenza è di circa 20-30 minuti negli orari di punta (sia nei giorni feriali che in quelli festivi) e di circa 30-40 minuti nelle restanti ore. I collegamenti dell’autobus Express 780 operano in linea di massima tra le ore 5:15 e le ore 23:10. Il costo della singola corsa è a pari a 3,5 Lei (meno di 1€) a persona.
L’autobus Express 783 rappresenta la soluzione ideale per chi desidera arrivare dall’aeroporto Otopeni al centro di Bucarest. L’autobus termina la corsa in Piața Unirii, l’enorme piazza che ospita alti edifici sulle cui cime campeggiano grossi cartelloni pubblicitari e dalla cui parte centrale si ammira l’imponente e maestoso Palazzo del Parlamento. La durata del tragitto è di circa 30-40 minuti. L’autobus Express 783, a differenza dell’Express 780, viaggia anche di notte. La linea 783 è operativa dalle ore 00:10 alle ore 23:45 con una frequenza di 15-20 minuti durante il giorno e di 40 minuti nelle ore notturne. Il costo della corsa è identico all’altro autobus, ovvero 3,5 Lei a persona.
I biglietti per entrambi gli autobus è possibile acquistarli in aeroporto (presso uno sportello o il distributore automatico) e alla fermata dei capolinea in città. Non è possibile comprarli a bordo.

TAXI
rappresenta sicuramente la soluzione meno economica per andare dall’aeroporto di Bucarest al centro città (e viceversa) ma risulta particolarmente conveniente quando si è in più persone e/o si deve giungere in aeroporto o in città in orari scomodi. Il costo medio di una corsa taxi dal centro di Bucarest all’aeroporto (o viceversa) è di 90-110 Lei (circa 20-25€). La durata del tragitto è di circa 30-40 minuti.

ALLOGGIO
I prezzi degli alloggi a Bucarest possono variare da zona a zona. Ne suggeriamo qualcuno comodo per raggiungere i luoghi del Workshop:
Chocolate's Old Town
Cismigiu Park Studio
Studio Lucy
Boutique Apartment
Cocor Central

CLIMA, COSA PORTARE
A Bucarest c'è un clima temperato continentale, con quattro stagioni distinte, molto simile a quello del Nord Italia. La primavera è gradevole con mattine e notti fresche e giorni caldi. Maggio e giugno sono i mesi migliori per visitare la capitale romena.
Riguardo ai documenti basterà portare la carta di identità o il passaporto, naturalmente validi.

IL DOCENTE

LORENZO MAZZONI è nato a Ferrara nel 1974. Ha abitato a Londra, Istanbul, Parigi, Sana’a, Hurghada e ha soggiornato per lunghi periodi in Marocco, Vietnam e Laos. Scrittore, saggista e reporter ha pubblicato numerosi romanzi, fra cui Il requiem di Valle Secca (Tracce, 2006; finalista al Premio Rhegium Julii), Le bestie/Kinshasa Serenade (Momentum Edizioni, 2011), Apologia di uomini inutili (Edizioni La Gru, 2013). È il creatore dell’ispettore Pietro Malatesta, protagonista dei noir (illustrati da Andrea Amaducci ed editi da Koi Press) Malatesta. Indagini di uno sbirro anarchico (2011), La Tremarella (2012), Termodistruzione di un koala (2013), Italiani brutta gente (2014), Il giorno in cui la Spal vinceva a Renate (2015). Diversi suoi reportage e racconti sono apparsi su il manifesto, Il Reportage, East Journal, Scoprire Istanbul, Reporter e Torno Giovedì. Il suo ultimo romanzo, Quando le chitarre facevano l’amore (2015; Premio Liberi di Scrivere Award), è stato pubblicato da Edizioni Spartaco. È docente di scrittura narrativa di Corsi Corsari. Nel 2015, insieme a Tommy Graziani, ha fondato IbnBattuta.viaggi, un contenitore culturale di esperienze umane che promuove workshop di scrittura, reportage e fotografia in giro per il mondo. Collabora con Il Fatto Quotidiano.


ACCOMPAGNATORE SUL POSTO

MARCO BELLI è nato a Ferrara nel 1975. Insegnante di scuola superiore, fotografo, sommelier, passeggiatore, gastronauta e romenofilo convinto. Direttore artistico del festival dell'editoria indipendente, Elba Book Festival. Ha fondato nel 2008 la casa editrice Linea BN. Oggi è presidente di Meme Publishers, casa editrice digitale nata nel 2013. Ha ideato per la casa editrice Lite Editions la collana Atlantis insieme allo scrittore Lorenzo Mazzoni. Ha pubblicato come fotografo insieme a Mihai Mircea Butcovan, Dal comunismo al consumismo. Fotosafari poetico esistenziale romeno-italiano, prefazione di Moni Ovadia e postazione di Andrea Bajani (Linea BN, 2009), Porno Bloc, rotocalco morboso dalla Romania post post-comunista (testo di Lorenzo Mazzoni; Linea BN, 2009), Io guardo Sofia. Mosaico Horror Gastronomico dai Balcani (testo di Lorenzo Mazzoni; Linea BN, 2012). Ha esordito come scrittore con il romanzo noir, Il romanzo dell'ostaggio (Koi Press, 2015).

La provocazione di uno scrittore e un fotografo: descrivere la realtà degli osceni casermoni di Ceausescu per difendere una popolazione ingiustamente sotto accusa
Due italiani, il fotografo Marco Belli e lo scrittore Lorenzo Mazzoni, descrivono la Romania di oggi in Porno Bloc, un libro utile per spazzar via tanti pregiudizi sul paese. Una lucida provocazione governa il romanzo, una sorprendente e originale storia sullo Stato carpatico, garantita non solo dal riferimento poco letterario del titolo: porno non abbisogna di apparati filologici; bloc in romeno indica un edificio di numerosi appartamenti, tutti squallidamente uguali, quegli anonimi casermoni del socialismo reale, descritti dagli autori nel testo e nelle fotografie.
L'originalità del romanzo è data dalla corrispondenza tra il testo di Mazzoni e le foto di Belli: i due elementi non sono stati fusi a freddo, per così dire, ma costituiscono un corpo unico. Come nelle fotografie, anche la fiction dipinge una Bucarest vera, spesso retorica e bolsa. Un'immagine ritrae una scritta in romeno: «Basarab Pâmant Romanesc» (Bassarabia terra romena). Un'altra inneggia alla Grande Romania: «Romania Mare». Meglio di un libro di storia, le fotografie di Belli e il testo di Mazzoni descrivono un antiliberalismo nazionalista alla periferia d'Europa (aspetto rilevato soprattutto nel passato della Romania: quella di Corneliu Zelea Codreanu, il capo della Guardia di ferro, che stregò col suo credo parafascista Nae Ionesco, Mircea Eliade ed Emil Cioran). I due autori raccontano oggi l'estrema destra di Vadim Tudor.
Il loro viaggio si è svolto soprattutto a Bucarest, la Parigi dell'est (com'era chiamata negli anni '30). Quel liberty "carpatico-balcanico", diretta influenza del non lontano periodo asburgico, si intravede ancora oggi: tra l'osceno, tra il "porno" dei bloc di Nicolae Ceausescu.
Diversamente da altri viaggiatori-turisti della nostra epoca, attratti da volgari safari fotografici nei Paesi dell'ex blocco sovietico, e in particolare nella vampiresca «Republica Populara Romîna» d'antan, Belli e Mazzoni sono due studiosi e ricercatori dalla solida preparazione accademica che conoscono profondamente il Paese.
Marco Belli è un filosofo, che ha tradotto dal romeno lo scritto di Cioran, Amurgul gîndurilor (Crepuscolo dei pensieri); è diventato fotografo a Bucarest: nell'antico grand boulevard di Calea Victoriei acquistò un vetusto oggetto, una Seagull (copia cinese della Rollei), che diventò il suo primo apparecchio fotografico.
Lorenzo Mazzoni, scrittore di "belle storie" alla Graham Greene, è un attento viaggiatore che ha girato tutto il mondo: Vietnam, Laos, Egitto, Kurdistan e Yemen, solo per citare le sue ultime mete. Interessante è anche la scelta dei due autori di non fare uno dei tanti resoconti di viaggio: Porno Bloc è, a sorpresa, un giallo con due personaggi centrali, Boris e Zoia, che si aggirano tra i bloc di Bucarest, dove le speranze di un futuro migliore tramontano nei deliri della follia.
«La storia di questo paese mette i brividi» è la riflessione di Boris, dal passato umano e dal presente patologico. Lo scrittore e poeta romeno Mihai Mircea Butcovan ha scritto una postfazione al romanzo, dove osserva: «Non piacerà questo libro a molti romeni che storceranno il naso. Lo leggano come un libro di fantascienza e, come i lettori di fantascienza, facciano i collegamenti che vogliono con la realtà. Ed i lettori italiani non usino questo testo per denigrare ulteriormente un Paese e il suo popolo. Abbiano il coraggio di non strumentalizzare un'avvincente fantastoria, movente di fantasia ma non di morbosità».
Marco Belli, Lorenzo Mazzoni «Porno Bloc. Rotocalco morboso dalla Romania post post-comunista»

(Da Il Sole24ore del 15/04/09)

MILLE Battute è un modo per raccontare il vissuto di un viaggio. Raccontarlo in modo semplice e lineare attraverso gli strumenti che ci sono più congeniali partendo da due punti fondamentali la CURIOSITA' di conoscenza e l'APPROFONDIMENTO delle culture.
Lo faremo coniugando gli strumenti di comunicazione del nostro tempo unitamente al mezzo di comunicazione più antico che esista ovvero la scrittura. La finalità di ogni viaggio, sarà quello di osservare con i nostri occhi la realtà che ci circonda per trasformarla in un racconto personale. In questo modo potremo imprimere nella nostra memoria ciò che abbiamo osservato e lo faremo in modo strettamente soggettivo perchè medesime situazioni verranno vissute, osservate e raccontate in modo diverso da ognuno di noi.
Il segreto di ogni lavoro sta nella CURIOSITA' che ognuno di noi ha tutte le volte che entra in contatto con situazioni che lo stimolano e che gli permettono di SPRIGIONARE la propria FANTASIA.
Al termine del viaggio ognuno avrà "scritto le sue storie".
Il compito dei nostri accompagnatori è quello di mettervi nella condizione di vivere direttamente la vita della gente che incontreremo lungo il cammino ... sarete poi voi con la vostra fantasia a decidere come raccontarle.
Perchè MilleBattute? Perchè 1000 battute è uno spazio ideale nel quale muoversi, nè troppo breve e neanche troppo lungo.
Scrivere, Fotografare, Disegnare, Riprendere… o anche solo Guardare con gli occhi
… o ancora meglio Ascoltare le proprie emozioni
Nei nostri viaggi non si corre per vedere di più ma ci si sofferma per vedere meglio!
Maggiori info sulla filosofia dei viaggi www.millebattute.com

REQUISITI RICHIESTI essere curiosi, voglia di scrivere, voglia di leggere, voglia di fotografare, voglia di viaggiare, un bloc-notes, una penna, un qualsiasi apparecchio per scattare foto.

PUBBLICAZIONE LAVORI I lavori, scatti e scritti (editati e sistemati) verranno pubblicati in un formato digitale scaricabile su tutti gli store internazionali a cura di Mille Battute Viaggi e pubblicati sul sito di Mille Battute.

 

BUCAREST porno bloc tour accompagnato Partenza: dal 16 al 19 marzo

Destinazioni Terra Ferma

Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
BUCAREST porno bloc dal 16 al 19 marzo 3 150 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
ETIOPIA Dancalia 26 dic. - 7 gen. 13 2.920 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
TIBET dal 22 mag. al 5 giu. 14 4.390 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
UGANDA 26/12/17 13 3.610 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
INDIA Rajasthan dal 30/3 al 8/4 - 1.630 € Alta
INDIA Ladakh 04/08/18 - 2.790 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
MAROCCO Sud 26 dic. - 5 gen. 11 1.485 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
UZBEKISTAN profumo della storia dal 28 giu. al 7 lug. - 1.470 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
deserti PERSIANI 01/10/18 - 2.750 € Alta
IRAN profumo antico marzo - dicembre - 2.760 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
EGITTO lungo il Nilo 18/03/18 - 900 € Alta

Esplora, Viaggia e Naviga con Noi