Gazzettino 59 Ottobre 2007

Editoriale

Copertina

Nel numero di agosto del Gazzettino vi avevamo messo al corrente della nuova struttura societaria della Compagnia del Mar Rosso, avvisandovi dell’avvenuto distacco da Roberto e Raffaela con i quali avevamo fino ad allora condiviso il nostro operato. Questa comunicazione era stata volutamente ridotta ai minimi termini in quanto non è nel nostro stile emettere editti. Come abbiamo specificato in passato, i rapporti personali trascendono da quelli professionali e la scelta di separarci è stata compiuta soltanto per fatti professionali. In questi ultimi mesi sono stati pubblicati su tutte le riviste di settore, diversi redazionali che informavano dell’avvenuta costituzione di una nuova partnership, tra un operatore di settore e il nostro ex socio. Questa informazione è stata male interpretata da diversi amici che ci hanno contattato chiedendoci se la Compagnia del Mar Rosso si era fusa con altro operatore. Vogliamo rassicurarvi che la Compagnia del Mar Rosso non ha intenzione di effettuare nessuna partnership con altri operatori. Probabilmente questa informazione, peraltro abbastanza chiara, ha creato un po’ di confusione attraverso le persone che ci hanno conosciuto in tutti questi anni. Non era nel nostro interesse riaprire questo discorso che tra l’altro riguarda soltanto noi e il nostro operato ma ci sembrava corretto rimettere ogni casella al proprio posto. Ottobre è il mese della riapertura del Sudan e Sherazade è pronta a iniziare il suo secondo anno di navigazione e ad accogliervi in questa meravigliosa avventura sudanese. Come avevamo già comunicato, Renato Marchesan non sarà più a bordo mentre il comando della barca è passato nelle mani di Roberto Innocenti (Bobo) che gestirà anche le immersioni in compagnia di Mary e Federico. Sherazade e il suo equipaggio saranno inoltre promotori di una iniziativa molto importante per un programma di assistenza pediatrica rivolto ai bambini del campo profughi di Mayo, sorto alla periferia di Kartoum in seguito alla guerra che ormai da troppi anni sta dilaniando la regione del Darfur e i suoi abitanti. Come sempre, le vittime di queste atrocità sono i bambini ed è soprattutto per loro che Emergency si sta adoperando in questa zona. Una parte del ricavato della crociera del 16 febbraio verrà devoluto direttamente ad Emergency che da molti anni ormai lavora assiduamente in Sudan su diversi fronti. L’abbiamo chiamata “una crociera consapevole”. Sono trascorsi ormai otto mesi dall’ultima nostra crociera a Gibuti ma il ricordo degli squali balena e di quei meravigliosi paesaggi che abbiamo avuto la fortuna di apprezzare è rimasto indelebile in tutto questo tempo, fermamente convinti di tornarci quanto prima. Finalmente è tornato il momento di Gibuti e gli squali balena stanno lentamente entrando all’interno del golfo e noi, da metà novembre saremo lì pronti a farvi rivivere le stesse emozioni. L’immersione di questo mese è dedicata alla Sec de la Passe a Gibuti, l’immersione più spettacolare che si effettua all’interno del Golfo nella quale, branchi di carangidi nuotano nel blu in mezzo ad una corrente a volte insostenibile ma è proprio grazie a questa che si potranno effettuare questi emozionanti incontri. La rubrica “squali e affini”, come sempre curata da Danilo Rezzolla, è dedicata alle razze.


Copertina

Diario di Bordo El Alamein

Mar Rosso

Un racconto che per la prima volta ci porta fuori dal Mar Rosso sulla costa mediterranea dell’Egitto, precisamente a El Alamein. Un gruppo di amici sono tornati per il secondo anno successivo e ci raccontano le loro emozionanti esperienze come la visita al sacrario di El Alamein, l’oasi di Siwa e la città di Alessandria. leggi articolo


Immersioni Sec de la Passe

Mar Rosso

Sicuramente l’immersone più spettacolare di quelle presenti nel golfo del Goubbeth. La Sec de la Passe deve essere affrontata soltanto nel momento di cambio delle maree, quando la corrente cala di intensità, altrimenti non potrà essere fronteggiata. L’intensa corrente favorisce la presenza di branchi di pelagici e molto altro pesce. leggi articolo

Copertina

Copertina

Biologia Marina RAZZE

Mar Rosso

Animali marini dalla forma particolare, metà pesci e per metà simili a dischi volanti marini. Quante volte ci è capitato di avvicinarci alle razze e osservarle incuriositi per la loro strana forma? Proviamo ad approfondire la loro conoscenza. leggi articolo


Segnalibro Un tè alla salvia per Salma

Mar Rosso

Salma pascola le sue capre tra le montagne della Giordania. Un giovane beduino la segue e la ama tra rocce e cespugli. Ma quando lei si scopre incinta, lui l’abbandona, e la famiglia si trasforma per la ragazza nel cappio stretto intorno al collo, nella pallottola che fa scoppiare il cuore, nel coltello che squarcia il petto. Condannata a morte per avere disonorato la tribù, è costretta a farsi arrestare – la prigione è l’unico luogo sicuro – e poi a cercare asilo in Inghilterra. Basta un accenno alla trama di Un tè alla salvia per Salma per intuire che non ha nulla a che fare con il filone romanzesco che dipinge un Oriente di gesti lenti e tradizioni affascinanti. leggi articolo

Copertina

Copertina

Reportage Sulle tracce dei balena

Mar Rosso

Dimenticatevi i colori accesi e le trasparenze del Mar Rosso settentrionale e centrale: l’acqua è verde e opaca, ma in compenso quali emozioni! Gli enormi pesci si materializzano dal nulla davanti alla maschera e si lasciano tranquillamente ammirare in tutta la loro possanza, al punto da rendere assolutamente irrilevante tutto il resto. La barca utilizzata per le crociere è un ketch molto comodo e ben attrezzato per l’attività subacquea. leggi articolo


Esplora, Viaggia e Naviga con Noi