Gazzettino 106 Novembre 2012

Editoriale

Copertina

Nei reef del Nord Egitto l’acqua è  talmente limpida da apparire cristallo puro. Si ha l’impressione della luce nell’acqua, quella così descritta da Paul Claudel: ”immersi in questa specie di luce liquida che fa di noi degli esseri diversi e sospesi”. Torniamo ad immergerci a Nord dopo tanto Sud, tanti Daedalus, Zabargad e tanti St. John! Quest’anno il mare è stato ancora una volta molto generoso e ci ha regalo visioni stupende. Le barche hanno solcato ogni settimana, da marzo a novembre, la zona dei Parchi Marini ma raramente abbiamo proposto l’area del Nord. Ora che è tempo di tirare in secco le barche per il consueto rimessaggio annuale ci siamo concessi un ritorno di fiamma sulla rotta che da Hurghada tocca, Giftun, Gobal Sha’ab el Erg, Bluff Point e i relitti. Per molti di voi questi luoghi rappresentano il ricordo indelebile delle prime immersioni in Mar Rosso, prima che il turismo di massa si masticasse la costa a nord, prima dell’avvento dell’aeroporto di Marsa Alam, quando ancora Hurghada era un piccolo paesino e si usciva in mare con barchette che oggi appaiono improbabili. Eppure si navigava, eccome! Ci sono luoghi ancora pieni di magia e l’inverno in Egitto è così mite e limpido che ogni sito d’immersione acquista un fascino speciale. Ci stiamo preparando ad una nuova stagione e come sempre stiamo cercando nuovi spunti. Aldebaran si appresta al suo rimessaggio annuale (i secchi di vernice rossa son già pronti!) Il Suzanna a metà febbraio ritornerà in Sudan a riproporre per il 3° anno consecutivo le meraviglie del Sud andando ad affiancare Sherazade che è già operativa da ottobre. Il capodanno in Sudan sarà quindi proposto con Sherazade, mentre in Egitto ci saranno Aldebaran con rotta Zabargad e St. John e Suzanna con rotta Daedalus. Continueremo poi a proporre la novità delle Mini Crociere di 3 giorni abbinate a soggiorni in resort sia da Hurghada che a Berenice. Da pochi giorni è rientrato il gruppo SPOT PROJECT dalla spedizione alle Galapagos e a giudicare dai racconti di chi era presente e dalle immagini che ci stanno arrivando possiamo confermare che si è trattato di un viaggio straordinario che ha regalato ancora una volta un carico di emozioni infinite. A breve pubblicheremo immagini e racconti di questa straordinaria crociera in un mare che ha lasciato senza parole i fortunati partecipanti. Il 26 dicembre un altro gruppo sarà in partenza per Socorro, altra spedizione dove le emozioni non mancheranno di certo. Nel frattempo i viaggi di Spot Project non si fermano ma la fitta programmazione del 2013 si aprirà con la crociera a Suvadiva il 26 gennaio e il Whale Shark Expedition a Cenderawasih pochi giorni dopo in compagnia del biologo e fotografo Massimo Boyer. A marzo torneremo come facciamo ormai da diversi anni alle Seychelles, poi aprile a Coco e Tubbataha e così avanti per tutto l'anno. I programmi dettagliati li trovate esposti sul nostro sito nella sezione Spot Project. Con ALTRIMARI abbiamo già in programma diverse partenze per l'Estremo Sud delle Maldive, destinazione Suvadiva infatti dal 12 al 19 gennaio effettueremo la discesa da Male a Laamu mentre la settimana successiva la crociera da Laamu a Suvadiva. Stesso itinerario è disponibile anche a febbraio e marzo. Intanto vecchi amici sono tornati a farci compagnia. Vi ricordate Bobo e Mary, armatori del Filicudi e poi su Sherazade ormai tanti anni fa in Sudan? Partiti poi per nuove avventura a bordo di Eccola la loro nuova barca a vela. Dopo una stagione trascorsa tra traversate oceaniche e trasferimenti di barche private, da questo dicembre Bobo e Mary saranno stabili ai Caraibi per veleggiare su Eccola nell'affascinante arcipelago di San Blas a Panama. Abbandonate bombole e immersioni, alle San Blas si naviga e ci si diverte in loro compagnia andando a conoscere la tribù dei Kuna e navigando attraverso le 365 paradisiache isole che compongono l'arcipelago. Il programma di Eccola è visibile nella sezione ALTRIMARI.I programmi di TERRAFERMA si arricchiscono di un nuovo programma di viaggio in Eritrea che si effettuerà dal 26 marzo al 6 aprile. Come sempre una partenza a numero chiuso che verranno accompagnate da Massimo Bicciato. Lo scopo di questo viaggio aperto a tutti avrà, per chi fosse interessato, un fine fotografico. Nel corso del viaggio verrà tenuto un workshop di fotografia di reportage. Il nuovo programma sarà pubblicato tra pochi giorni nella sezione di TerraFerma dove sono già ben visibili le partenze per il Tibet di maggio e agosto.


Copertina

SpotStory IN VIAGGIO DA BALI A KOMODO

Spot Project

La storia della vacanza familiare trascorsa tra l'isola di Bali e l'arcipelago di Komodo godendo delle meraviglie naturalistiche e storiche ma anche degli innumerevoli divertimenti: dal surf ai tramonti in spiaggia per finire ai varani e alle volpi volanti. Da Poli's Family leggi articolo


Biologia Marina LATTERINI

Mar Rosso

I Latterini sono minuscoli pesci che vivono in banco e nuotano nel blu. Dalla forma slanciata sono facilmente riconoscibili grazie alla loro livrea argentea. Osservano il reef da lontano lambendolo soltanto ma sono spesso preda di grossi pesci. Di Emilio Mancuso leggi articolo

Copertina

Copertina

Biologia Marina PTEROIS VOLITANS

Mar Rosso

Non sappiamo se lo Pterois Volitans può essere considerato “il pesce più famoso del Mar Rosso” è certo che si tratta del più rappresentativo grazie alla sua particolare forma, unica e indistinguibile. Vive pacifico tra i coralli e il blu lo osserva soltanto. Di Emilio Mancuso leggi articolo


Diario di Bordo Sha'ab Rumi, incontro con i martello

Mar Rosso

Molti sanno che il pianoro Sud di Sha’ab Rumi è citato come una delle 10 immersioni più belle al mondo. Seguiamo Laura, la guida di Sherazade, e guardando attraverso i suoi occhi, oggi immergiamoci con lei. leggi articolo

Copertina

Copertina

Segnalibro Storie di uomini, di navi alle Dahlak

Mar Rosso

Il volume racconta episodi sul ruolo della Regia Marina nel corso della seconda guerra nelle acque delle Dahlak. Vengono alla luce alcuni dei motivi che determinarono insuccessi e tragedie, ma anche l'eroismo e l'abnegazione di tantissimi uomini. L’autore illustra anche cosa resta oggi della nostra passata presenza militare in questo arcipelago del Mar Rosso. leggi articolo


Esplora, Viaggia e Naviga con Noi