TerraFerma

Giava e Sulawesi INDONESIA

Giava e Sulawesi INDONESIA

Questo itinerario include tre isole dell’Indonesia, molto diverse tra di loro, non solo per quanto riguarda la cultura e il paesaggio, ma anche per il grado di sviluppo raggiunto.  In alcuni luoghi c’è ampia disponibilità di strutture ricettive di tutte le categorie. Tuttavia, in altri luoghi come per esempio  a Sulawesi  o nel Parco  Nazionale del Bromo la scelta delle strutture ricettive la scelta è molto meno ampia e richiede un certo spirito di adattamento. Nella regione dei Toraja  pernotteremo una notte nelle case private dei Toraja dando così un contributo alle popolazioni locali e vivendo un’esperienza autentica.

FORMALITA'
Per i cittadini italiani passaporto individuale valido per almeno 6 mesi dalla data di arrivo nel Paese con 2 pagine libere.  E’ necessario il visto turistico che può essere richiesto direttamente all’entrata nel Paese presso gli appositi sportelli  negli aeroporti. Da giugno 2015 le autorità indonesiane hanno formalizzato l’esenzione dal pagamento del visto d’ingresso ai cittadini italiani che intendono recarsi nel Paese per soggiorni di turismo inferiori ai 30gg. Tuttavia viene richiesto il pagamento di una “tassa di servizio “ ( circa 3-4 euro) da pagarsi in tutti gli aeroporti all’ingresso ed all’uscita di un aeroporto, quindi anche per i voli interni. Facciamo presente che le regole possono cambiare  repentinamente e con assoluta discrezione delle autorità governative locali.
Franchigia bagaglio Emirates: 30 kg + 7 a mano. Consigliamo di viaggiare con borsone morbido e zaino.

VACCINAZIONI e MEDICINE
Nessuna vaccinazione è obbligatoria per questo viaggio e neanche la profilassi almeno per le tre isole visitate. Si consigliano comunque a scopo cautelativo  e valevole per qualsiasi tipo di viaggio le normali vaccinazioni “da viaggio” come antitetanica, antitifica e antiepatite. Per ogni esigenza di carattere sanitario è sempre opportuno consultare il Centro di Medicina dei Viaggi dell’ASL di appartenenza. Si consiglia inoltre di:
- evitare di mangiare verdure crude e frutta non sbucciata
- non bere acqua corrente e non aggiungere ghiaccio nelle bevande
Oltre ai medicinali di uso personale, si consiglia di mettere in valigia: aspirina con vitamina C, disinfettanti intestinali (Bimixim), antidiarroici (tipo Dissenten), antinfluenzali, fazzoletti umidificati, fazzolettini disinfettanti (Citrosil o simili), collirio, cerotti.

COMUNICAZIONI
E’ possibile acquistare all’arrivo in aeroporto  una scheda SIM locale a poco prezzo. In questo modo le chiamate in Italia e in arrivo avranno un costo decisamente minore.  Quasi tutti gli hotel , ma anche molti ristoranti hanno WIFI gratis e quindi  la  connessione internet sarà disponibile.

PREFISSI TELEFONICI
Dall'Italia in Indonesia: comporre il prefisso internazionale 0062 più il prefisso urbano senza 0 (es: per Jakarta è 21) seguito dal numero dell'abbonato.
Dall'Indonesia in Italia: comporre il prefisso 0039 (prefisso per l’Italia) più il prefisso urbano con lo 0 seguito dal numero dell’abbonato. (es. per chiamare Roma 0039-06- numero dell’abbonato).
Telefoni cellulari: la copertura della rete telefonica cellulare, soprattutto nelle città, è buona

FUSO ORARIO
L’Indonesia è attraversata da 3 fusi orari ed è quindi suddivisa in 3 zone orarie. Nel presente itinerario è da tener presente che :
Giava  + 5 ore rispetto all’Italia;
Bali, Lombok, Sulawesi + 6 ore rispetto all’Italia;
Nel periodo in cui vige l'ora solare in Italia si deve aggiungere un’ora in più.

VALUTA
La valuta locale è la rupia indonesiana  (IDR)  con cambio di  1 euro = 14.300 rupie ( gennaio 2017). A Jakarta e nei maggiori centri turistici è possibile cambiare sia USD che Euro ma questo ultimo è ancora poco diffuso nelle zone meno turistiche e più remote del Paese.Le banconote non perfettamente integre e i dollari emessi prima del 2000 non
vengono più né accettati né cambiati.  Il consiglio è di cambiare circa 100 euro a persona all’arrivo o durante il tour, se dovessero avanzare è possibile ricambiarli al rientro.  

CLIMA
Situata all’equatore, l’Indonesia ha un clima caldo umido con temperature medie di
circa 28°C tutto l’anno. Vi sono due stagioni distinte: quella secca che va da aprile ad
ottobre e quella monsonica che va da novembre a marzo con piogge prevalenti in
gennaio e febbraio. La differente altitudine e l’enorme estensione dell’arcipelago influiscono notevolmente sulle  caratteristiche del clima: sopra i 1000 m la temperatura non è mai molto elevata e di notte fa freddo. In genere il clima tende ad essere più caldo e umido di giorno e più temperato la notte.
Isola di Giava. La temperatura media annuale dell’isola oscilla tra i 22° e i 29° C e
l’umidità si aggira introno al 75%, ma le pianure costiere del nord tendono a essere più calde (fino a 34° nella stagione secca) e molto più umide che in qualsiasi altra zona. In genere, la costa meridionale è un po’ più temperata di quella settentrionale e le regioni montuose interne sono decisamente più fresche. La stagione umida va da ottobre alla fine di aprile.
Isola di Sulawesi  e Lombok . Benché le temperature si mantengano relativamente costanti tutto l’anno, nelle zone montane piove spesso tra la  fine novembre e inizio gennaio.  Le temperature diminuiscono considerevolmente via via che si sale dai bassopiani verso le montagne. Lungo la costa oscillano in media tra i 26° C e i 30° C, mentre nelle regioni montuose scendono anche di 5°C.

ABBIGLIAMENTO
Consigliato abbigliamento comodo e preferibilmente di colore chiaro: pantaloni, magliette traspiranti che si asciughino velocemente. Portare con sé un k-way. Per l’escursione sul Bromo serve golf o pile media pesantezza e/o  giacca a vento con pile leggero. Consigliate scarpe da trekking basse o a caviglia alta. Essendo l’Indonesia un paese ancora piuttosto conservatore  dove i valori religiosi, familiari e sociali sono ancora profondamente sentiti è consigliabile adottare un abbigliamento rispettoso delle usanze del paese. Per visitare le moschee è obbligatorio togliere le scarpe, a volte indossare anche una sciarpa sulla testa e non usare gonne corte, pantaloncini o magliette senza maniche. Per la spiaggia è pratico usare  il sarong, che si può acquistare quasi ovunque in Indonesia.   
Altro:  Si consiglia di munirsi di sacco lenzuolo,  di torcia  ed eventualmente binocolo, se ne avete già uno. Utile inoltre i repellenti; molti efficaci anche quelli che si possono acquistare direttamente in Indonesia.

TRASFERIMENTI, TEMPI, DISTANZE E MEZZI DI TRASPORTO
Per i nostri spostamenti utilizzeremo minivan con aria condizionata sulle strade asfaltate, jeep 4WD per i percorsi off road e canoe motorizzate in legno per i tratti fluviali. Gli spostamenti sono parte integrante del viaggio, la nostra guida locale saprà darci i giusti spunti per fotografie e incontri inaspettati.  I voli interni sono effettuati con compagnie locali, la franchigia bagaglio prevista è di 20 kg + 5 kg a mano.  Il costo dell’extra bagaglio è circa di 1 euro per kilo, da confermare e pagare eventualmente in aeroporto. Si raccomanda l’uso di borsoni morbidi di più facile stivaggio e uno zaino da utilizzare durante gli spostamenti a piedi.

CORRENTE ELETTIRICA
Normalmente la tensione è di volt 220. Ci sono tre tipi di prese, ma  il tipo di presa più diffuso è quello  a due fori, come le nostre ma senza il terzo foro centrale della messa a terra. Si consiglia di  portare  adattatore, oppure si può acquistare uno all’arrivo . Consigliate comunque doppie batterie per le attrezzature fotografiche.

FOTOGRAFIA
Faremo il possibile per trovarci nei luoghi giusti con la giusta luce. Per ciò che riguarda l’attrezzatura è necessario portare tutto da casa, è difficile reperire materiale soprattutto al di fuori delle città. Consigliamo batterie e schede di scorta. Molto importante anche munirsi di sacchetti stagni o impermeabili per presenza di pioggia o particolare umidità.

MANCE e CASSA COMUNE    
La mancia non è obbligatoria  ma ben accettata . Si consiglia una mancia per lo staff di circa 40 euro a persona che verrà gestita dal tour leader. Sarà sempre il tour leader a raccogliere, a inizio viaggio, una cassa comune di 50 euro per partecipante: con questa si pagheranno portabagagli dell’hotel,  le guide locali, i barcaioli, camerieri nei ristoranti. Su consiglio della guida si potrà anche usare  la cassa comune  per piccoli acquisti da devolvere ai villaggi che visiteremo (materiale scolastico, donazioni varie ecc..).

 

Partenza: Partenza -

Destinazioni Terra Ferma

Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
selam ERITREA 01/12/17 10 2.460 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
Valle Omo 26/10/17 11 2.150 € Alta
Dancalia ETIOPIA dal 28/11 al 9/12 - 2.890 € Alta
Dancalia ETIOPIA dal 26 dic. al 7 gen. 13 2.920 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
UGANDA 26/12/17 13 3.610 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
Rajasthan INDIA da ottobre a aprile - 1.750 € Alta
Orissa INDIA dal 26/12 al 7/1 - 2.600 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
MAROCCO Atlantico dal 23/9 al 3/10 11 1.160 € Alta
MAROCCO colori della storia dal 28/10 al 3/11 - 470 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
IRAN profumo antico dal 1 al 14 ottobre - 2.390 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
EGITTO lungo il Nilo 18/03/18 - 900 € Alta

Esplora, Viaggia e Naviga con Noi