Orissa INDIA

Orissa, una delle regioni più isolate e affascinanti del subcontinente Indiano. L’Orissa è la terra delle etnie tribali che qui vivono da secoli, se non da millenni, e che qui riescono a mantenere la loro primitiva identità grazie al loro orgoglio e all’incredibile ambiente che li circonda. Con GIOVANNI MICELI

Tour
dal 26/12 al 7/1 2.600 €

namaskarORISSA
viaggio tra cultura, popoli e mercati tribali
dal 26 dicembre 2017 al 7 gennaio 2018

Quota base 2.880 euro + 465 euro tasse aeree
per conferma entro 28 febbraio SCONTO 280 euro
Accompagnatore Giovanni Miceli
minimo 8 partecipanti

Namaksar Orissa, buongiorno Orissa. E' con queste parole che ci piace iniziare sempre i nostri viaggi.
“Mi inchino al Divino che è in te”. E' con queste parole che si salutano gli indiani. Con queste premesse un viaggio in India può solo riservare grandissime sorprese, incontri spettacolari e un sentimento di condivisione immenso.
Orissa, una delle regioni più isolate e affascinanti del subcontinente Indiano, tra quelle più povere ma ricchissima di materie prime nel suo sottosuolo: una delle mille contraddizioni di questo paese. L’Orissa è la terra delle etnie tribali che qui vivono da secoli, se non da millenni, e che qui riescono a mantenere la loro primitiva identità grazie al loro orgoglio e all’incredibile ambiente che li circonda. Foreste vergini intricatissime, montagne inesplorate, torrenti impetuosi, clima tropicale, in cui e’ quasi impossibile progettare, costruire e soprattutto mantenere un sistema di vie di comunicazione che non si debba ricostruire dopo l’annuale stagione monsonica. Anche il governo indiano tutela queste tribù e chiede ai turisti che si avvicinano in queste aree di mantenere sempre un comportamento rispettoso e sensibile di fronte a queste popolazioni cosi fiere e dignitose. Potremo visitare, con l’aiuto di una guida locale, molti villaggi di differenti etnie tribali come i Desia Kondh, i Madia, i Malwa, i Dongria e molti altri. Altre etnie ancora le incontreremo solo quando scendono ai mercati tribali settimanali dai loro villaggi in alta montagna, come i Bondo, i Didayi. Oltre a tutto questo, il viaggio offre una cornice culturale unica come ad esempio il Tempio del Sole a Konark, patrimonio Unesco. Molte saranno le sorprese che solo questa gente sa ogni volta offrire a chi viaggia con i giusti occhi. L’India delle persone, dei profumi e dei colori è sempre una piacevole e illuminante scoperta. Persi negli innumerevoli vicoli intorno ai templi scopriremo insieme una splendida umanità.

“We’ will lose our soul. Niyamgiri is our soul”
proverbio della tribù Dongria Kondh a difesa delle proprie terre

Martedì 26 dicembre volo ITALIA – DELHI
Mercoledì 27 dicembre DELHI
Giovedì 28 dicembre volo da DELHI a BHUBANESWAR
Venerdì 29 dicembre BHUBANESWAR – KONARK - PURI
Sabato 30 dicembre da PURI a GOPALPUR
Domenica 31 dicembre da GOPALPUR a RAYAGADA
Lunedì 1 gennaio RAYAGADA
Martedì 2 gennaio RAYAGADA
Mercoledì 3 gennaio RAYAGADA – CHATIKANA - JEYPORE
Giovedì 4 gennaio JEYPORE – ONUKADALLY - JAGDALPUR
Venerdì 5 gennaio JAGDALPUR – VILLAGGI MADIA TRIBE - JEYPORE
Sabato 6 gennaio JEYPORE – VIZAG – volo per DEHLI
Domenica 7 gennaio volo DEHLI – ITALIA

OPERATIVI VOLO LUFTHANSA da MILANO
26 dicembre MILANO Linate – FRANCOFORTE 10.35 – 11.55
26 dicembre FRANCOFORTE – DELHI 13.25 – 01.30 +1
7 gennaio DELHI – FRANCOFORTE 03.30 – 07.30
7 gennaio FRANCOFORTE – MILANO Linate 08.45 – 09.55

QUOTA BASE 2.880 euro + 465 euro tasse aeree
per conferma entro 28 febbraio SCONTO 280 euro

LA QUOTA COMPRENDE
Volo aereo Lufthansa da Milano (via Francoforte)
Voli interno Air India
Assistenza e trasferimenti
Pernottamenti in hotel 3* in camera doppia mezza pensione
Entrate ai monumenti e attivita’ come da programma
Accompagnatore dall’Italia con minimo 8 partecipanti
Veicolo Pulmino Tempo Traveller da 12 posti con aria condizionata
Autista e guida parlante inglese
Guida locale in Orissa e a Delhi
Permessi e Tasse governative
Assicurazione medico bagaglio

LA QUOTA NON COMPRENDE
Tasse aeroportuali e fuel surcharge 465 euro
Assicurazione annullamento 80 euro
Visto di ingresso 125 euro tramite agenzia privata
(spese spedizione e riconsegna passaporto a vs carico)
Spese extra di carattere personale
Mancia consigliata 50 euro

SUPPLEMENTI
Supplemento Singola 480 euro
Riduzione terzo letto 100 euro
Partenze da altri aeroporti su richiesta

PARTECIPANTI
il viaggio è confermato con un minimo di 8 partecipanti e non supererà il numero di 12 partecipanti incluso accompagnatore

1° giorno Martedì 26 dicembre ITALIA – DELHI volo
Ritrovo in aeroporto e partenza per Francoforte, a seguire connessione per Nuova Dehli. Arrivo, disbrigo formalità e trasferimento al The Residence Hotel.

2° giorno Mercoledì 27 dicembre DELHI
Dopo colazione in hotel, inizio delle visite della Old Delhi (Shahajahanabad), il Forte Rosso, la Moschea del venerdì "Jama Masjid" girovagando sul risciò a pedali per le strette ed affollate stradine della Vecchia Delhi. La parte vecchia della città è sicuramente quella con maggiore impatto emotivo per chi non è abituato ai colori e agli odori delle città indiane. Successivamente visita a un tempio Sikh (Bangla Sahib Gurudwara) e a New Delhi con i suoi monumenti più importanti: i palazzi governativi dell'epoca coloniale davanti al India Gate, il Mausoleo dell'imperatore Humayun ed il complesso di Qutub Minar. Cena e pernottamento in hotel.

3° giorno Giovedì 28 dicembre da DELHI a BHUBANESWAR volo
La mattina molto presto trasferimento all’aeroporto per il volo in Orissa. Arrivo a Bhubaneshwar. Dopo il check in all’hotel inizio visite della città tra cui alcuni antichi templi in stile “Pagoda” come il Rajarani Temple. Bhubaneshwar, che significa “il Signore dell’Universo”, e’ la capitale dell’Orissa. Oltre ad essere la capitale dell’antica Kalinga (un regno che comprendeva l’attuale Orissa e una parte di Andhra Pradesh e Chattisgarh) Bhubaneshwar è famosa per essere la città dei Templi e Cattedrali dato l’alto numero di edifici in Orissan Style. Invece la parte moderna rimane deliziosamente rurale nonostante sia il centro amministrativo per  gli affari di circa 45 milioni di persone. Cena e pernottamento all’hotel The Crown.

4° giorno Venerdì 29 dicembre BHUBANESWAR – KONARK – PURI (circa 3 ore)
Dopo colazione partenza per Konark, visita del “Tempio del Sole”, perla culturale dell’intera regione, costruito a somiglianza di un carro sulle sabbie della Baia del Bengala nel XIII secolo. Il Tempio è stato progettato come il Celeste Carro del Dio Sole, completo di 12 paia di gigantesche ruote e trainato da 7 cavalli. Scolpito con migliaia di raffigurazioni che descrivono vari aspetti di vita comune, in particolar modo quello erotico. Nel pomeriggio visiteremo un villaggio di pescatori e entreremo in contatto con le loro attività quotidiane. Arrivo a Puri e visita della cittadina la cui attrazione principale è l’affollatissimo Jagannath Temple, visitabile solo dall’esterno, (ingresso riservato solo ai pellegrini di fede Hindu). E’ uno dei più famosi templi Hindu e centro di pellegrinaggio di tutta l’India, famoso poichè in giugno si tiene il “Festival dei Carri”. E’ molto pittoresco ed interessante girare attorno al tempio dove vi sono molti negozietti e “dhaba” (ristorantini improvvisati all’aperto) nei quali i fedeli stazionano prima e dopo essere entrati. Affitteremo dei “rischaw” per completare la visita di questo coloratissimo luogo. Puri e’ famosa anche per la sua “Golden Beach”, ampia spiaggia di sabbia dorata. Cena e pernottamento all’hotel Hans Coco Palm o similare.

5° giorno Sabato 30 dicembre da PURI a GOPALPUR ( 180 km, circa 5 ore)
Partenza per Raghurajpur, delizioso villaggio dove potremo assistere alla tipica danza acrobatica “Goti Pua”, alla scuola del villaggio stesso. Proseguiremo poi per Gopalpur. Lungo la strada sosta alla Chilika Lagoon per visitare il Kalijai Temple Island, un isolotto situato in mezzo ad essa sul quale si erge il tempio dedicato alla Dea Kali. Per raggiungerlo ci imbarcheremo su una tradizionale barca locale costruita con tronchi. La laguna è il più grande bacino di acqua salmastra di questa zona, si estende per oltre 1100 kmq ed è famosa perchè qui vengono a svernare molte specie di uccelli migratori  provenienti dalla Siberia (fenicotteri, anatre, oche selvatiche e aquile di mare) e  nuotano delfini della specie Irrawaddy.
Cena e pernottamento all’Hotel Swosti Palm Resort.

6° giorno Domenica 31 dicembre da GOPALPUR a RAYAGADA (220 km, circa 6 ore)
Dopo la colazione partenza per Rayagada, visitando lungo la strada Il villaggio “tessile” di Padmanavpur dove si lavora ancora con telai artigianali. Successivamente il villaggio di Tatapani dove vi sono sorgenti di acqua sulfurea. Addentrandoci nell’area tribale, visita ai primi villaggi di etnia Saora, considerate la più antica dell’India, le cui origini sono descritte nei sacri testi del Ramayana. Da questa area si entra nel territorio delle tribù, ricche di fascino e rimaste avvolte nel mistero per molto tempo.
Cena e pernottamento al Sai International hotel.
 
7° giorno Lunedì 1 gennaio RAYAGADA
Visita a villaggi di etnia Jharia Kondh e di seguito visita al primo mercato tribale “Kakariguma tribal market” di Baro Paraja. Nel pomeriggio prosegue la visita ad altri villaggi delle tribù Kuvi Kondh e Jharia Kondh. La sera assisteremo alla preghiera al Tempio delle Dea.
Ragayada è un distretto composto da prati, foreste, cascate e valli coltivate a terrazzo, popolato da diversi gruppi tribali. La tipologia delle persone che vivono nel distretto mostra una certa unità nella diversità di razze e culture, infatti le varie tribù si distinguono sia per le differenti tipologie di coltivazione e di alimentazione, sia per i loro dialetti.
Cena e pernottamento al Sai International hotel.

8° giorno Martedì 2 gennaio RAYAGADA (escursione andata e ritorno di circa 60 km)
Dopo colazione visita ai villaggi tribali Desia Kondh e al villaggio Jhigidi Agaria “dei Lavoratori del Metallo”. Bisamkatak e Rayagada sono villaggi famosi soprattutto per l’artigianato tribale. I Kondh, un tempo, erano temuti per i loro sacrifici umani, e ora vivono lungo le pendici delle colline Niyamagiri Hills.
Ritorno a Rayagada e cena e pernottamento in hotel.

9° giorno Mercoledì 3 gennaio RAYAGADA – CHATIKANA – JEYPORE (230 km, 6 ore)
Escursione per la visita del secondo mercato tribale settimanale, il Chatikana Market della tribù Dongria Kondh. Qui vengono per comprare, vendere e barattare la mercanzia  prodotta manualmente e ricavata solo da quello che la foresta offre. Dopo la visita del mercato, ritorno in hotel e partenza per Jeypore. Lungo il tragitto visita ad un villaggio Baro Paraja. Jeypore è una antica città circondata da foreste in gran parte di teak, racchiuse a ferro di cavallo dai Ghat Orientali e dalle più famose colline Araku su tre lati. La città era la capitale del Re locale nei tempi antichi ed è conosciuta per le sue fortezze, palazzi e templi. Oggi è il centro degli affari per il distretto del sud Orissa.
Cena e pernottamento all’ hotel Hello Jeypore.

10° giorno Giovedì 4 gennaio JEYPORE - ONUKADALLY - JAGDALPUR (280 km, circa 7 ore)
Visita all’Onukadally weekly market, delle tribù Bondo, Gadaba e Didayi, di seguito visita dei villaggi di etnia Gadaba e Rana. La tribù dei Bondo vive solo nelle remote aree delle montagne circostanti e rimane isolata e protetta da leggi locali atte a preservare la loro identità. Infatti vengono avvistati solo quando scendono ai mercati per scambiare le loro merci. Le donne Bonda vengono subito identificate per le loro vistose collane di perline colorate che sbattono su quelle più pesanti di ottone ed argento. Sono rasate in testa e decorate con foglie di palmyra e bellissimi cappellini di perline con piccoli fermagli.
Nel pomeriggio partenza per Jagdalpur, cena e pernottamento all’hotel Naman Bastar.

11° giorno Venerdì 5 gennaio JAGDALPUR –  MADIA TRIBE – JEYPORE (250 km)
Jagdalpur è il capoluogo del distretto di Bastar nello stato di Chattisgarh ed è anche la capitale turistica dello stato medesimo. E’ conosciuta per per le sue distese di verde lussureggiante, fitte foreste, torrenti, cascate, parchi naturali, erbe, esuberanti festival ma anche isola di pace e di solitudine. Questa area ha visto la successione di molte dinastie regnanti come i Nalles e i Kakatiyas, battaglie, guerre e cospirazioni di palazzo.
Visiteremo il villaggio tribale Madia nel quale assisteremo anche alla tipica danza “Bison Horn Dance”, che rimane il loro simbolo etnico. Di seguito trasferimento e visita al Lohandiguda Tribal Market.
La tribu Madia Gonds  è una delle tribù Gond endogamiche, che si sposano sono tra loro. A loro è stato concesso uno status di gruppo tribale primitivo da parte del governo indiano e rimane sotto sua tutela. Terminata la visita di questa area ci sposteremo a Chitrakut per ammirare le Cascate chiamate la “Naegra”. Infine prima di giungere a Jeypore, sosteremo a Kadpod, un altro villaggio “tessile” locale.
Cena e pernottamento all’ hotel Hello Jeypore.

12° giorno Sabato 6 gennaio JEYPORE – VIZAG – DELHI volo (220 km, circa 5 ore)
Trasferimento a Visakhapatnam, meglio conosciuta come Vizag. E’ una cittadina in grande sviluppo poichè considerata corridorio preferenziale verso lo stato dell’Andhra Pradesh. Arrivo e trasferimento all’aeroporto per il volo di ritorno a Delhi. Arrivo a Delhi in prima serata e sosta in un ristorante per la cena di arrivederci all’India. Verso tarda serata rientro in aeroporto per il volo intercontinentale.

13° giorno Domenica 7 gennaio DELHI – ITALIA volo
Arrivo in giornata a Milano Linate.

IL PROGRAMMA POTRA’ SUBIRE VARIAZIONI O ESSERE INVERTITO SU DECISIONE INSINDACABILE DEL CAPO SPEDIZIONE, SEMPRE NELL'INTERESSE DEI PARTECIPANTI

VISTO Per l’ingresso in India è richiesto il visto consolare. Per l’ottenimento del visto sono necessari: il passaporto valido per i successivi sei mesi dalla data di ritorno del viaggio con tre pagine libere e 2 fototessera a colori formato 5 cmx5cm su sfondo chiaro, il modulo dell’Ambasciata dell’India debitamente compilato on line almeno 30 gg prima della partenza.
Potrete occuparvi direttamente della procedura di richiesta visto oppure affidare a noi la pratica.

VACCINAZIONI Nessuna vaccinazione è obbligatoria. Consigliamo di consultare il proprio medico o l'ufficio d'igiene sulla necessità di effettuare vaccinazioni o profilassi del caso.  E’ comunque opportuno controllare per tempo se è stata acquisita una corretta immunizzazione contro epatite, tifo e tetano.

MEDICINE Medicinali abituali d’uso corrente tipo pronto soccorso: disinfettanti intestinali, antidiarroici, fermenti lattici, aspirine, antidolorifici, antibiotici, cerotti, disinfettante, garze sterili, cerotti da sutura. Medicinali salvavita per uso personale.
Amuchina per detergersi le mani (salviettine o liquida), repellenti per insetti, crema antistaminica, materiale per l’igiene personale (si consiglia un asciugamano personale), crema solare e burro cacao.

ABBIGLIAMENTO  Si consiglia un abbigliamento leggero e  comodo: pantaloni di cotone, camicie e magliette (meglio con maniche lunghe), una felpa o un pullover (necessario per l'aria condizionata negli alberghi, in aeroporto e in bus durante i trasferimenti; gli indiani la usano in modo sconsiderato). Scarpe comode, sandali e ciabatte infradito. Servono calzini per entrare nei templi (dove è obbligatorio togliersi le scarpe). Quando si entra nei templi è necessario indossare abiti non troppo succinti ed evitare pantaloni corti.  Si consiglia inoltre di portare: occhiali da sole, copricapo, un k-way (per eventuali  improvvisi acquazzoni).

COMUNICAZIONI Il prefisso telefonico internazionale per l’India è 0091, più il prefisso urbano senza 0 seguito dal numero. Quello per l’Italia è 0039 più il prefisso urbano con lo 0 seguito dal numero. Negli alberghi è possibile telefonare direttamente o tramite operatore.  E’ più conveniente fare le telefonate dagli uffici privati presenti ovunque che espongono l’insegna STD-ISD a prezzi decisamente inferiori.
E’ consigliabile acquistare  una scheda Sim direttamente in India con tariffe più convenienti degli operatori telefonici italiani. Il costo delle chiamate internazionali con una Sim indiana si aggira intorno alle 25 Rupie al minuto. Si potrà acquistare una Sim all’arrivo in aeroporto; è richiesta la fotocopia del passaporto e di due foto tessere  recenti e a colori.  In India i cellulari italiani funzionano perfettamente. Prima di partire è opportuno accertarsi che la scheda telefonica sia abilitata al roaming internazionale ed informarsi inoltre sui costi. Internet non è ancora molto diffuso. In genere gli alberghi offrono servizio internet a pagamento. Poco diffuso il Wi Fi.

FUSO ORARIO Ci sono 4 ore e mezzo di differenza tra l’Italia e l’India, che si riducono a 3 e mezzo quando in Italia è in vigore l’ora legale.

VALUTA Rupia Indiana (INR), accettati Euro e usd per il cambio in loco, si possono prelevare direttamente Rupie anche dagli atm (bancomat) nelle citta’, ma verificare con la propria banca se le relative carte di credito/debito sono “sbloccate” in India.
Al 25 novembre 2016, 1 euro = 72 rupie circa.

CASSA COMUNE Per spese di gruppo come mancia ai capi villaggio, permessi fotografici ecc.. si istituirà una cassa comune che verrà richiesta ad ogni partecipante a inizio viaggio e gestita dal capo spedizione. La cifra concordata è di 100 € per persona.

LINGUA La nostra guida locale parla inglese. In India si parlano numerosi dialetti locali, soprattutto nelle zone tribali dell’Orissa, avremo quindi guide locali che parlino via via i diversi idiomi.

CLIMA Elevata escursione termica tra giorno e notte con differenze fino a 10°-15° gradi. Il tasso di umidità può essere elevato. I mesi migliori per visitare l’Orissa vanno dalla fine di ottobre a marzo, in cui le piogge dovrebbero essere una rarità. La stagione più calda è quella compresa tra aprile e giugno dove la temperatura può raggiungere i 45°.

TRASFERIMENTI Spostamenti effettuati a bordo di Pulmino Tempo Traveller, pulmino comodo da 12 posti con autista esperto. Le strade non sono sempre asfaltate e sono anzi prevalentemente in terra battuta. Ma in India la vita si svolge per strada, spostarsi quindi è sempre fonte di sorprese e incontri inaspettati.

CUCINA E BEVANDE Il cibo è quello tipico indiano, quindi speziato e a volte piccante, a base di riso e verdure, ma negli hotel la cena è servita prevalentemente a buffet, quindi potrete scegliere e assaggiare tranquillamente quello che più vi ispira.
Si consiglia di evitare di mangiare verdure crude e frutta non sbucciata. Bere solo acqua in bottiglie chiuse e non aggiungere ghiaccio nelle bevande

ACQUISTI Fare shopping in India è una vera e propria arte, e anche un vero piacere. Intrattenetevi con i commercianti dei vari negozietti che affacciano sulle mille stradine, troverete vari oggetti, vasellame, borse, dipinti, miniature e tessuti per tutti i gusti. Contrattare è d’obbligo.

VOLTAGGIO Sempre 220-230V, le prese sono triangolari con la terra nel vertice alto, comunque l’interasse dei 2 poli fase/neutro è compatibile con le nostre spine a 2 poli.

FOTOGRAFIA E VIDEO Consigliato rifornirsi in Italia di tutto il materiale occorrente: pile, flash, schede di memoria non sono sempre facilmente reperibili.
In genere nei templi e monumenti non è richiesto ancora il pagamento per la macchina fotografica mentre per la videocamera il costo varia da INR 200 -300, circa 4 euro.

MANCE Negli alberghi e nei ristoranti frequentati dai turisti la mancia è una consuetudine. Tutte le persone che vengono a contatto con i turisti si aspettano di ricevere una mancia (i facchini degli hotel ad es. si aspettano una mancia tra 5 e 10 rupie a persona). Nei locali più piccoli, la mancia non è obbligatoria, ma comunque gradita, ed è sufficiente lasciare qualche rupia. A fine tour si lascerà una mancia ad autista e guida, il cui importo è proporzionale agli stipendi percepiti in India ed alla qualità del servizio prestato.
Consigliamo una quota di 50 euro, sempre in base alla propria soddisfazione.

Orissa INDIA spedizione Partenza: dal 26/12 al 7/1

Destinazioni Terra Ferma

Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
Rajasthan INDIA da ottobre a aprile - 1.750 € Alta
Orissa INDIA dal 26/12 al 7/1 - 2.600 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
selam ERITREA 01/12/17 10 2.460 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
Valle Omo 26/10/17 11 2.150 € Alta
Dancalia ETIOPIA dal 28/11 al 9/12 - 2.890 € Alta
Dancalia ETIOPIA dal 26 dic. al 7 gen. 13 2.920 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
UGANDA 26/12/17 13 3.610 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
MAROCCO Atlantico dal 23/9 al 3/10 11 1.160 € Alta
MAROCCO colori della storia dal 28/10 al 3/11 - 470 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
IRAN profumo antico dal 1 al 14 ottobre - 2.390 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
EGITTO lungo il Nilo 18/03/18 - 900 € Alta

Esplora, Viaggia e Naviga con Noi