Immersioni

Big Brother sud
Distanza dalla Costa 35 miglia
Corrente media probabilità
Sito Esterno reef affiorante margine isola
Visibilità Media da buona a ottima
Sito Sommerso pianoro piccolo - allungato
Difficoltà Media pelagico, coralli molli
Inizio Immersione pianoro madreporico
Interesse gorgonie, coralli molli, pelagico
Versante sud
Pelagici squali, martello, carangidi, tonni
Profondità media e max da 15 a 35 metri
Notturna no
Ora Migliore mattino
Snorkelling no

DESCRIZIONE GENERALE
Le Brother islands, denominate in arabo “El Akawein” ovvero “i fratelli”, sono due piccole isole che distano tra loro un miglio. Situate 35 miglia a Nord Est dalla costa di El Quseir, lungo la direttrice centrale del Mar Rosso, le isole, s’innalzano da un abisso di oltre 300 metri salendo come colonne nel centro del Mar Rosso. La loro particolare collocazione, non permette di raggiungerle agevolmente nei giorni di forte vento considerando la distanza ma soprattutto le 6 ore circa di navigazione al traverso. L’isola maggiore “Big Brother” è lunga circa 400 metri per una larghezza di 40 metri, disposta in direzione Nord Ovest - Sud Est, ha una forma allungata ed è dotata di un faro costruito dagli inglesi nel 1880 per garantire maggior sicurezza alle navi provenienti dal canale di Suez. Nel 1994 il vecchio faro è stato soppiantato da uno nuovo elettrico più potente. Sul versante meridionale dell’isola la parete si restringe e poco staccato è presente un blocco corallino isolato che s’innalza fin quasi in superficie. Le notevoli difficoltà per raggiungere le isole Brothers non permettono un’affluenza costante d’imbarcazioni, garantendo a chi s'immergerà, di trovarsi di fronte ai fondali in assoluto più incontaminati del Mar Rosso Egiziano.

PIANO IMMERSIONE
L'immersione sulla punta sud della Big Brother viene effettuata direttamente dalla barca all’ormeggio sul versante meridionale dell’isola. Seguendo la cima ci si porta a ridosso della parete da dove si inizia la discesa fino a raggiungere il primo plateau posto a –35 metri. Al centro dell’esteso pianoro s’innalza una grossa formazione madreporica caratterizzata dalla presenza di un solitario ventaglio di gorgonia che si apre maestosa come una gigantesca mano. Esemplari di squali grigi si librano in mare aperto mentre branchi di carangidi e barracuda volteggiano a mezz’acqua lasciandosi trasportare dalla corrente. Le due pareti che delimitano il pianoro cadono verticali negli abissi ed è proprio da qui che, con un po’ di fortuna, compariranno esemplari singoli di squalo martello che sovente si portano curiosi fin sopra al pianoro per poi sparire nuovamente nel blu da dove erano apparsi. Se le condizioni lo permettono vale la pena sporgersi verso la parete esterna della punta per osservare il movimento di pesce nel blu. L’immersione potrà proseguire risalendo a quote meno elevate e, a secondo del senso della corrente seguire per un breve tratto la parete che apparirà rivestita da alcionacei e formazioni madreporiche. Il momento migliore per effettuare l’immersione sulla punta sud della Big Brother, sono le ore centrali della mattinata quando la luce del sole illuminerà omogeneamente il fondale e farà apprezzare maggiormente le fantastiche tonalità cromatiche della barriera. Proprio sotto l’ormeggio delle barche, capita frequentemente d’incontrare curiosi esemplari di squali Longimanus che raggiungono il terrazzo di poppa della barca nella speranza di raccogliere i resti del cibo versato in acqua. Sarà possibile con molta cautela e prudenza calarsi in acqua per poterli riprendere o solamente osservare. Non è consigliabile allontanarsi troppo ma anzi mantenere come riferimento costante alle proprie spalle la scaletta della barca.

Esplora, Viaggia e Naviga con Noi