Immersioni

Small Giftun
Distanza dalla Costa 8,5 miglia
Corrente alta probabilità
Sito Esterno reef affiorante margine isola
Visibilità Media da buona a ottima
Sito Sommerso molto esteso - allungato
Difficoltà Media molto impegnativa con forte corrente
Inizio Immersione parete madreporica
Interesse pelagico, coralli molli, gorgonie
Versante est
Pelagici carangidi, tonni
Profondità media e max da 18 a 40 metri
Notturna no
Ora Migliore mattino – ore centrali
Snorkelling si all’ormeggio

DESCRIZIONE GENERALE
L'isola di Giftun Seghir, è la più piccola delle due isole Giftun; situata un’ora di navigazione a est dalla costa antistante, Giftun è considerata una delle isole più scenografiche dell’arcipelago e rappresenta da sempre il simbolo di Hurghada. Per raggiungere il punto d’inizio immersione, si costeggia il litorale orientale dell’isola, oltrepassata una postazione militare si incontra una piccola insenatura, questo è il punto dove tuffarsi con la barca in movimento per terminare poi l’immersione sul versante di sud ovest in una zona riparata dove la costa forma un ridosso e sono presenti le boe d’ormeggio. Il momento migliore per effettuare l’immersione di Giftun Seghir o Gorgonia reef (così viene chiamata) sono le ore centrali del mattino, quando la luce del sole illuminerà al meglio tutta la parete facendo risaltare al massimo le gorgonie e gli alcionacei che rivestono questa parete.

PIANO IMMERSIONE
Una volta in acqua ci si porterà a ridosso della parete orientale per iniziare la discesa nel blu nuotando con la parete a destra, da nord a sud, ci si lascerà trasportare dalla corrente che potrà manifestarsi particolarmente intensa. Si verrà sospinti lungo una splendida parete sorvolando distese di alcionacei colorati, corallo nero e spettacolari gorgonie che per la loro bellezza hanno conferito a questo sito il nome di Gorgonia Reef. E’ importante prestare attenzione a quello che può apparire dal mare aperto, sarà possibile avvistare esemplari di pesce pelagico come tonni, carangidi e persino squali. Dopo alcuni minuti si raggiunge un massiccio sperone corallino rivestito di alcionacei che forma un promontorio a -46 metri di profondità. Subito sotto alla profondità di -55 metri si trova una grotta rivestita da piccoli alcionacei. Sulla parte superiore del promontorio sono presenti concentrazioni di gorgonie e alcionacei chiari. Superato il promontorio dall’alto, la parete si divide in due tronconi: seguendolo in direzione sud ci porterà all’esterno per poi perdersi nel blu. Sarà invece il costone di sud ovest quello da seguire che ci condurrà su un ampio terrazzo sabbioso tra i -25 e -10 metri di profondità dove s’innalzano numerose formazioni madreporiche. Si potranno avvistare pesci coccodrillo e razze maculate. A ridosso della barriera un consistente branco di triglie coda gialla fluttua compatta tra la base del reef e le formazioni coralline sottostanti. Ci troviamo nel punto d’ormeggio delle imbarcazioni.

Esplora, Viaggia e Naviga con Noi