Immersioni

Sha'ab Mahrus sud
Distanza dalla Costa 26 miglia
Corrente media probabilità
Sito Esterno colonna madreporica isolata
Visibilità Media da media a buona
Sito Sommerso piccolo circolare
Difficoltà Media media
Inizio Immersione parete madreporica
Interesse pelagico, gorgonie, corallo nero
Versante sud
Pelagici squali, barracuda, carangidi
Profondità media e max da 15 a 35 metri
Notturna no
Ora Migliore mattino
Snorkelling si all’ormeggio

DESCRIZIONE GENERALE
Il nome a questo reef venne attribuito nel 1966, quando a bordo del mitico m/y Zabargad venivano effettuate le prime perlustrazioni nella zona di Saint John. A Mahrus, cuoco della barca che per primo ha avvistato il piccolo reef sul quale frangeva un’onda impercettibile, è stata dedicata questa immersione. Sha'ab Mahrus è uno dei reef più esterni della zona di Saint John, è composto da una grossa colonna madreporica che s'innalza dalle profondità fin quasi in superficie. Per la posizione esposta in mare aperto, questi fondali sono spesso investiti da correnti che rendono l'immersione più impegnativa. Situato 6 miglia a est dell’ormeggio notturno di Abu Basala.

PIANO IMMERSIONE
L'immersione inizia di norma sul lato meridionale del reef, dove le barche trovano un facile ormeggio. Prestando attenzione alle quote d'immersione e ai consumi d'aria, si riuscirà a compiere l'intero periplo del reef, ammirando splendide pareti che precipitano ad elevate profondità. Per la posizione esposta in mare aperto, i fondali di Sha'ab Mahrus sono sovente investiti da correnti di forte intensità che rendono l'immersione più impegnativa del solito. L’immersione verrà condotta seguendo il flusso della corrente; di norma, si nuota seguendo la parete sulla sinistra per compiere l’intero periplo del reef. Ventagli di gorgonie si alternano a vere e proprie cascate di alcionacei ma una peculiartà di questa immersione sono i grossi cespugli di corallo nero che in alcuni punti, oscurano completamente la visuale. La parte superficiale del reef, è caratterizzata da profonde spaccature nella roccia dove, nelle ore centrali della giornata, quando il sole si trova allo zenith, filtrano i fasci di luce che ne illuminano l’interno. In particolare una profonda grotta è presente sul versante meridionale a poca distanza dall'ormeggio, al suo interno si trovano ricche famiglie di azzannatori che completano questa splendida scenografia. La varietà di pesce pelagico presente lungo tutti i versanti del reef è indescrivibile, sia in termini di specie sia per quantità. Squali grigi e di barriera, carangidi, tonni, nuotano nel blu mentre a profondità maggiori ci si può imbattere negli squali martello. Uno degli incontri più emozionanti che si possono effettuare nei fondali di Sha'ab Mahrus è con le mante che, per un gioco di correnti, raggingono questa zona dove in alcuni periodi dell'anno vi sono concentrazioni di plancton che attirano i meravigliosi animali.

Esplora, Viaggia e Naviga con Noi