Segnalibro

Il fiore di Merara

Autore: Erminia Dell’Oro

Editore: Baldini & Castoldi

Prezzo: Euro 11,36

Saba, pittrice di fiori, era l'ultima nata di una famiglia di ebrei italiani di origine russa che all'indomani delle leggi razziali fuggirono in Eritrea per salvarsi, per continuare a vivere. Suo padre era un uomo affascinante, L'Africa una terra luminosa. Ma la loro felicità familiare durò solo il tempo dei giochi dell'infanzia. Poi la passione del padre per un'altra giovane donna, la madre che fugge ferita nell'orgoglio, la famiglia che si polverizza, l'avevano svegliata dal suo meraviglioso sogno vissuto ad Asmara. Quella di Saba non è soltanto la storia di un infanzia perduta. La sua vita nasconde un'altro terribile segreto; il padre amato, la madre ferita dal tradimento in realtà non le appartenevano. Forse per questo gli anni che vennero dopo la videro infelice, distante, incapace di ritrovare un armonia perduta: per questo era apparsa come la meteora di una felicità impossibile nella vita di un solitario professore milanese, che ora ne confida la storia a un giovane aspirante scrittore. Ma quel racconto appartiene a un libro che lui, forse, non scriverà mai perché è già stato scritto e, soprattutto, già dolorosamente vissuto. Tuttavia sarà proprio quel ragazzo, fragile e alla ricerca di se stesso quanto Saba, a squarciare il velo di un esistenza dominata dall'illusione e dai ricordi. Perché solo uno scrittore, forse, può ricomporre la vera immagine di Saba. Un immagine di sé bambina che si è spezzata tanti anni fa e che l'ha obbligata a vivere cercandosi. Senza trovarsi, o imbattendosi troppe volte nei fantasmi dell'infanzia. Fantasmi caldi, solari, ammalianti come l'Africa. Con questo romanzo Erminia Dell'Oro rivisita uno dei luoghi più cari alla sua narrativa. Ma se fosse possibile, questa volta la scrittura è ancora più intensa, attraversata da accensioni e nostalgie, e svela la trepidazione dell'autrice per il destino singolare dei suoi personaggi.

Esplora, Viaggia e Naviga con Noi