Segnalibro

Alessandria città di zafferano

Autore: Edwar al Kharrat

Editore: Jouvence

E’ la storia a sprazzi di una famiglia della piccola borghesia alessandrina come tante, nella cui vita dignitosa e ben tracciata irrompono i mutamenti della storia a sconvolgere le consuetudini, i progetti per il futuro. I continui cambiamenti di casa sono un segno fin troppo evidente dell’instabilità degli equilibri passati senza che i nuovi all’orizzonte paiano migliori. A ogni cambio di casa corrisponde un cambio di vicinato e di scuola, apparentemente senza grandi conseguenze : le famiglie continueranno a fare amicizia anche se diverse per provenienza, religione, lingua madre, le frittelle dell’angelo verrano scambiate con dolci tipici delle festività musulmane, bambini musulmani e cristiani saranno vicini di banco nella medesima classe e si divideranno soltanto per l’ora di insegnamento della religione. La seconda guerra mondiale è l’elemento dirompente: non si friggono più i dolci, l’olio costa troppo, il padre abbandona il lavoro e muore improvvisamente. Anche in questo romanzo è un io narrante bambino, ragazzo e poi giovane adulto a dipanare episodi, situazioni e relativi protagonisti. Il suo flusso di ricordi non segue la linearità della storia ma si muove nell’andirivieni continuo del tempo e dello spazio. Le emozioni, l’immaginazione, il sogno trasfigurano in suoni, profumi e colori indimenticabili le strade, le piazze, gli oggetti della vita quotidiana . In un linguaggio lirico ed evocativo si materializzano i turbamenti e la ricerca di spiegazioni di una realtà storica difficilmente decifrabile.

Esplora, Viaggia e Naviga con Noi