Immersioni

sha'ab Elba Nord
Distanza dalla Costa 6 miglia
Corrente media
Sito Esterno reef circolare
Visibilità Media da media a buona
Sito Sommerso parete con pianoro
Difficoltà Media media
Inizio Immersione sud
Interesse buono
Versante nord
Pelagici tonni, carangidi
Profondità media e max 30 metri
Notturna no
Ora Migliore sempre
Snorkelling si

DESCRIZIONE GENERALE
Il reef di sha'ab Elba, chiamato anche sha'ab Brazzale è situato poche miglia oltre il confine tra Egitto e Sudan. Il comprensorio di Elba reef è infatti il primo che si incontra una volta superata quella linea immaginaria che separa la costa egiziana da quella sudanese. Il piccolo torrione corallino di sha'ab Elba si trova a circa 1,5 miglia di distanza dall’ormeggio di Elba reef.

PIANO IMMERSIONE
Sha’ab Elba presenta sul suo versante settentrionale un lungo pianoro che si protende in direzione nord est posizionato ad una profondità costante di 27 – 30 metri. Non particolarmente largo, ai due lati digrada dolcemente fino a raggiungere il fondo a 70 metri di profondità. Scesi in acqua e raggiunta la base del pianoro, dopo poche pinneggiate ci si imbatte in una infilata di gorgonie poste sul versante orientale, proseguendo noteremo come buona parte del pianoro sia rivestito di piccoli alcionari gialli che lo tappezzano. Dopo circa una trentina di metri si incontra una gigantesca gorgonia isolata ricoperta di alcionari viola. Un esemplare fantastico alto circa due metri per la quale vale questa lunga nuotata. Considerando che il pianoro è molto lungo e difficilmente si riesce a raggiungere la sua estremità finale, dopo avere incontrato la grande gorgonia si potrà invertire la rotta per rientrare nuovamente verso la parete principale del reef che si potrà poi seguire nuotando lungo il versate occidentale quindi con parete a sinistra.
Sul versante occidentale che cade verticale sono presenti diversi torrioni corallini che si protendono verso l’alto. La quantità di alcionari e coralli duri è impressionante così come il pesce pelagico in prevalenza carangidi e pesce di passo di media stazza. Nuvole di sardine fuoriescono da ogni anfratto.
Verso la parte finale della parete ovest si incontra in bassa profondità l'accesso ad un canalone che si potrà percorrere tutto fino ad uscire sul versante meridionale del reef dove è ormeggiata la barca. Prima di risalire a bordo vale la pena di soffermarsi lungo il versante meridionale dove è presente una parete ricca di anemoni rossi, alcionari e diverse grotte passanti.
L'immersione di sha'ab Elba non offrirà l'incontro con gli squali martello o altro grossi pelagici ma sicuramente regalerà il privilegio di essersi immersi in un luogo dove pochi altri subacquei hanno avuto la fortuna di immergersi.

Esplora, Viaggia e Naviga con Noi