MilleBattute

LE VOCI DELLA PIAZZA

Jemaa el Fna è un'immensa distesa vuota e libera da ogni vincolo architettonico.
Vista di giorno sembra una piazza senz'anima, ma il suo segreto è la notte quando l'uomo sprigiona l'uomo tutta la sua sapienza.

La piazza è dramma, poesia, invenzione e canto, magia e giocolieri.
Sono i cantastorie, gli acrobati, i guaritori, gli incantatori di serpenti, gli indovini e i suonatori berberi.
Sono gli incontri sognati di amanti nascosti, sono parole sussurrate e sogni realizzati dal popolo che anima la piazza al calare delle tenebre.

In questo spazio vuoto si radunano ogni notte gli artisti di strada che si esibiscono di fronte a fiumi di persone venute da lontano per guardare, ascoltare e sognare questo mondo che si muove, che canta e decanta.

Jemaa el Fna è un palcoscenico che muta la sua scenografia e i suoi attori col trascorrere delle ore. Gli amanti dopo avere sorseggiato l'ennesimo the alla menta e predire il futuro dal vecchio cartomante si confondono tra la folla.
La piazza lentamente si svuota, torna il silenzio e ognuno segue il proprio destino.

Testo e foto Massimo Bicciato

Esplora, Viaggia e Naviga con Noi