Personaggi

Equipaggio m/y Sherazade

Sceglierai una barca da crociera per la destinazione, per il comfort e le prestazioni, valuterai attraverso foto e informazioni come sono le cabine, i bagni, ti assicurerai se c’è l’aria condizionata e con precisione cosa è incluso e cosa non …. Ma la cosa più importante e della quale forse non troverai tante notizie, riguarda il comandante, le guide, l’equipaggio e il cuoco..........
Vale a dire le persone a cui affiderai la tua sicurezza, il tuo divertimento e la tua salute.
Ecco Sherazade in ottima forma per la stagione Sudanese 2011-2012 che presenta il suo equipaggio chi si occuperà di te e di noi e della vostra vacanza ! Il team è composto da 11 elementi e naturalmente bisogna iniziare dal comandante: Ahmed Hamdan.



Ahmed è nato al Cairo, è egiziano di nascita ed educazione, suo padre era originario del Sudan, di una città nel cuore del paese, nella regione del Kordofan. Questa una delle ragioni per cui anche qui è di casa. La ragione per cui gli piace lavorare nel mar Rosso Sudanese è perché non è affollato di barche e si ha la sensazione tutt’ora di essere un po’ pionieri e di poter dare questa opportunità agli ospiti.. Altre qualità: professionalità ed esperienza accumulata in quasi vent’anni di navigazione su barche da crociera tra i reef del Mar Rosso. E’ comandante di Sherazade dal dicembre del 2008 ed è alla sua quarta stagione sudanese. Possiamo aggiungere che è gentile, parla perfettamente inglese, è affabile e disponibile con gli ospiti, puntuale, è un buon subacqueo. L’anno scorso si è iscritto a legge, ha dato i primi esami, perché gli piace.
Montasser e Barkat sono i 2 marinai, sono coloro che assisteranno le tue immersioni dal gommone, che ti faranno assistenza e non ti perderanno di vista quando sei in acqua. Sono anche loro egiziani, e, come molti giovani, di Quseir ed Hurghada hanno appreso la scuola del mare durante un passato da pescatori.
Bisogna dire che hanno scelto questa vita per passione, sono anche loro bravi subacquei. Montasser un giorno vorrebbe fare il comandante, ma se così non fosse, mai lontano dal mare…


Mohiedin, sudanese, di madre Eritrea, è il più giovane del team, lavora su Sherazade da 2 anni, è sempre sorridente, ti aspetterà sulla piattaforma di poppa per offrirti il suo aiuto quando torni dalle immersioni , si occupa di tenere pulita e in ordine la coperta.
Samir viene da Assuan, è un bravissimo cuoco, a novembre compie 40 anni.
Uno dei suoi pregi è che riesce a fare ottimi piatti senza mai abusare di grassi e fritti. Avrà sempre pronto un dolce da lasciare al bar giorno e notte e ti farà trovare il suo pane tostato per la colazione del mattino. Ha buon gusto per la varietà e la presentazione di ogni piatto. Possiamo parlare di cucina internazionale e di spaghetti sicuramente al dente…Ha un bel carattere, non accade sempre tra gli chef, spesso la cucina è ospitale quanto un salotto, chiacchiera e ascolta, vizia e si occupa di tutti. Fa funzione di padre e di saggio e mette tutti d’accordo.
Il suo aiuto cuoco, Median, è sudanese. Anche lui è bravo, ma è così timido e riservato che riuscirà difficile conversare con lui o addirittura incontrarlo. Mohamed ElMaadawy, il meccanico, è di Alessandria, imbarcato su Sherazade dal dicembre 2008 come il comandante, avrà cura di caricare le tue bombole, di tenere funzionante ogni pompa e motore di Sherazade, non parla inglese, ma a volte per comunicare non occorrono tante parole.


Amr, anche lui di Alessandria e il suo discepolo Hamed, sudanese, si occupano della accoglienza, del salone, di tenere in ordine la tua cabina.
Amr è preciso e accurato di carattere, riuscirà a guarnire e farti sembrare diverso ogni giorno il tavolo da pranzo posizionando con gusto e fantasia ogni oggetto, dal tovagliolo alle pietanze. Sempre pronto ad ogni richiesta, senza mai essere invadente.
Ed ecco le guide Fernando e MariaLaura, una coppia affiatata, un “cocktail” ideale di gioventù, entusiasmo, passione per il mare ed esperienza.

Esplora, Viaggia e Naviga con Noi