Immersioni

Ras Abu Soma
Distanza dalla Costa sottocosta
Corrente media probabiltà
Sito Esterno costiero semiaffiorante
Visibilità Media da media a buona
Sito Sommerso molto esteso allungato
Difficoltà Media media
Inizio Immersione fondale sabbioso
Interesse pelagico, corallino, corallo duro
Versante da nord a sud
Pelagici carangidi, barracuda,razze
Profondità media e max da 15 a 30 metri
Notturna no
Ora Migliore mattino
Snorkelling si

DESCRIZIONE GENERALE
L’immersione di Ras Abu Soma è situata sulla punta dell’omonimo promontorio posto 40 chilometri a sud del paese di Hurghada. Pochi chilometri prima della cittadina portuale di Safaga si trova questo spettacolare promontorio che è una delle zone più suggestive presenti lungo tutta la costa egiziana.

PIANO IMMERSIONE
La parete posta in direzione nord sud presenta una caduta verticale che si fonde con un pianoro a 25 metri che digrada nel blu fino a raggiungere la parte meridionale del reef. Generalmente la corrente spinge in direzione nord sud e l’immersione va quindi impostata in drift dirigendosi con il gommone fino alla punta estrema per poi proseguire con la corrente a favore in direzione sud fino a raggiungere il terrazzo, punto d’ormeggio delle imbarcazioni. Una volta calati dal gommone bisogna portarsi immediatamente a ridosso della parete per evitare di essere trascinati fuori dalla corrente. Tenendo la parete del reef sulla destra s’inizierà l’immersione portandosi alla quota di 35 metri di profondità dove si incontrerà una splendida grotta posta alla stessa profondità ricoperta da corallo molle e ricca di pesci vetro. Dopo avere visitato la grotta si risale alla profondità di 20 metri dove s’incontrerà una ricca concentrazione di conformazioni di corallo del tipo a cervello e acropore ad ombrello dalle dimensioni ragguardevoli. Pesci corallini di tutti i tipi sono presenti incuranti della presenza dei subacquei. Proseguendo lungo la parete, dirigendosi verso la barriera si consiglia di mantenere una quota che non superi i 10 metri di profondità fino a raggiungere il punto d’ormeggio delle barche. Dal blu è possibile l’avvistamento di banchi di pesce pelagico come barracuda, tonni e carangidi. Non è raro l’avvistamento delle mante nel periodo primaverile oltre agli squali da barriera.

Esplora, Viaggia e Naviga con Noi