Diario di Bordo

la prima volta di Alice alle Farasan

Non ho mai scritto un "diario di bordo" perciò ho fatto come pensavo, una specie di breve racconto di tutti i giorni.

20/3/2009
Finalmente si parte per l'Arabia Saudita! A me piace viaggiare per cui il fatto che ci vorranno circa cinque ore di aereo e tre di pullman prima di arrivare alla barca dove staremo mi diverte molto. Non vedo l'ora di essere a Malpensa: gli aeroporti mi fanno impazzire!!
L'aereo parte puntuale verso le 17, mangiamo, dormiamo, leggiamo un pò e siamo già arrivati a Jeddah. Scesi dall'aereo ci troviamo lunghe file di persone che fanno vedere i passaporti: tanti si sono cambiati i vestiti e si sono messi addosso due grandi asciugamani bianchi?! Poi mi hanno detto che erano pellegrini che andavano alla Mecca, una moschea dove vanno i mussulmani a pregare, e che si trova proprio qui vicino. Dopo un’infinita coda per il controllo dei documenti: -( siamo fuori dall'aeroporto e saliamo sul pullman, è tutto buio, dormo. Tanto non si vede niente.
Alle due di notte arriviamo al porto di Al Lith, chiedo alla mia mamma se la barca che prenderemo ha i remi, lei si mette a ridere e mi dice di si, sono un pò spaventata poi scendiamo dal pullman e me la fa vedere: non ci posso credere è più grande degli yacht più grandi che vedo quando vado in vacanza in Sardegna!!! E' notte e fa super caldo e c'è profumo di mare! Vedo i primi pesci nel porto. Saliamo sulla barca, togliamo le scarpe, è bello stare scalzi, e ce le portano via non le vedremo più tutta la settimana!!! Ci accolgono le facce sorridenti di alcuni arabi, poi scoprirò che sono egiziani, tra cui Hammam famoso per la sua simpatica  e strana risata. Sarà il mio fornitore ufficiale di vizi e conchiglie per tutta la settimana...
Anche se ho sonno sono super eccitata e vado su e giù a esplorare la barca: bellissima. La nostra cabina è enorme, piena di cassetti, armadi, con il bagno con l'oblò, e due belle finestre da dove si vede subito il mare.
Vado a dormire.

21/3/2009
Questa mattina alle nove ci aspetta una gustosa colazione a base di omelette, crepes alla nutella e frutta. Gnam!! Mangiamo tutti insieme nella "dinette" che è una specie di salotto - sala da pranzo.
Alle 10 c'è il briefing (???). Carlo, il ragazzo guida tatuato spiega ai sub la zona marina che visiteranno. Durante l'immersione io e la mia mamma andremo a fare snorkeling sulla barriera corallina. Questo luogo ospita pesci, coralli e conchiglie d’ogni genere. Abbiamo visto una miriade di Nemo, pesci pagliaccio, pesci pappagallo, pesci angelo, farfalla, coralli cervello, coralli bianchi blu, viola, verdi e tanti altre cose che non so come si chiamano.
I sub ritornano, si va tutti sul ponte ad asciugarsi e rilassarsi. Il pranzo è alle 12.30 e io suono sempre la campana per chiamare tutti o per mangiare o per il briefing.
Dormirò quasi tutto il pomeriggio su un comodo materassino sul ponte superiore, e la mia giornata terminerà con un'ottima cena. Qui si mangia proprio sempre benissimo e pensare che credevo di mangiare riso bollito e pesci di ogni genere per una settimana. Mah!

22/3/2009
Oggi siamo stati sull'isola di Danak. Terra!! E' stato emozionante visitare un'isola disabitata, anzi no, abitata dagli uccelli. I ragazzi dell'equipaggio mi hanno accompagnato insieme alla mia mamma col gommone e ci hanno "abbandonate" lì. Poi dalla barca ci facevano sempre dei segni per sapere se andava tutto bene. Certo! L'abbiamo esplorata facendo finta d’essere naufraghi è stato bellissimo: abbiamo visto le orme che le tartarughe lasciano sulla sabbia quando vengono a deporre le uova, enormi buche, dove mettono le uova, e tanti piccoli gusci già aperti dove c'erano i tartarughini; poi abbiamo visto dei bellissimi uccelli con le zampe palmate, le sule, alcuni grandi e alcuni piccoli con le piume bianche e sottili che non sapevano volare e mentre scappavano s’inciampavano e cadevano! Pieno di paguri!
Dopo un po' sono arrivati anche i sub a visitare l'isola e poi siamo tornati sulla barca. Comunque se eravamo naufraghi morivamo arrostiti dal sole...

23/3/2009
Oggi niente terra, forse domani. I sub continuano a fare quattro immersioni al giorno e sono contenti. Al mattino presto la barca è partita e ci ha portato in una bella laguna dove ci siamo fermati. Dopo la prima immersione loro e mia, si fa colazione. Stamattina ho rifatto snorkeling e ho visto bellissimi coralli! Grandi, anzi enormi e tutti colorati. Appena sono uscita dall'acqua, sfortunatamente, un ragazzo in mare ha urlato "che grande murena!". Stava nuotando lì vicino. Che peccato avrei voluto vederla. Ah dimenticavo: siamo tutti abbastanza massacrati dalle meduse, che non sono proprio meduse (tipo quelle che vedi al mare da noi con il cappello rosa e pungono tantissimo, le Pelagia noctiluca). Sono delle specie di capelli, di ragnatele fini fini che pungono. Mentre salivo in barca dalla scaletta ne ho presa una sul braccio, mi sono spaventata perché bruciava  e sono salita con le pinne sulla testa alla mia amica Roberta che era prima di me. Argh! Che dolore! Pasti succulenti come al solito, leggo, gioco al Nintendo e dormo. Che dura la vita su questa barca!!

24/3/2009
Oggi siamo scesi su un'altra isola deserta, Malathu, ed abbiamo salvato un carinissimo tartarughino morsicato sul collo da un gabbiano!!! E' stato emozionante e allo stesso tempo commovente vedere quel piccolo esserino correre verso il mare, la sua casa. Sull'isola tutti abbiamo fatto il bagno, anche il nostro capitano, e non c'è da sorprendersi perché l'acqua era di un cristallino mai visto se non nei documentari. Nell'acqua io e il capitano abbiamo giocato a fare stare in equilibrio i pezzi di corallo sulle sue ciabatte galleggianti... ah, dimenticavo, oggi i sub hanno  finalmente visto gli squali martello!!! Non se ne poteva più, mio papà li aspettava tanto.
A bordo le giornate passano tutte in modo simile, rilassanti, ma molto veloci. Oggi c'è vento, abbiamo navigato un paio d'ore ballando forte; stesi sul ponte sui materassini si rotolava come palline, è stato divertente, io non patisco e per fortuna nessuno ha vomitato!
Alla sera la barca si mette in laguna, dentro il mare è calmissimo, ma si sentono le onde che battono sulla barriera corallina in lontananza.

25/3/2009
Giornata finale, si naviga tornando vicino alla costa, i sub fanno le loro immersioni come sempre e io faccio snorkelling. Mi hanno imprestato una muta con colori militari, è di Hammam, mi è un po' grande, tanto grande, tutti mi prendono in giro, uffa... però ho un po' di paura per le meduse quindi me la metto lo stesso. Le acropore giganti con gli squaletti che ci nuotano sopra sono bellissime, i pesci meravigliosi e i coralli sembrano fiori colorati. Si può vedere tutto molto bene perché l'acqua qui è bassa. Ah niente meduse per fortuna...
Oggi, sarà perchè dobbiamo andare via, ci sono venuti a salutare tantissimi delfini che saltavano fuori dall'acqua e seguivano la barca. Che belli!!!!
Stasera dormo sul ponte sotto le stelle, voglio provare non l'ho mai fatto. Di notte si vedono già le luci in lontananza della terra ferma.

26/3/2009
Ultimo giorno, mi sveglio presto e vado subito a fare un giro sulla barriera, l'ultimo. Appena risalita in barca alcuni che stanno rientrando sul gommone urlano e si sbracciano.???????? Ci sono delle mante!!!! Si vedono anche dalla barca sono vicine alla barriera corallina dove ci sono le onde più grandi. Tutti come impazziti si mettono pinne e maschera e sui gommoni le raggiungono. La cosa va avanti per un bel po' e quando le persone rientrano sembrano in estasi per aver nuotato e giocato con le mante. Io non ci sono andata mi sembravano un po' troppo agitati. La mattinata trascorre inseguendo, fotografando e guardando mante... tutti stiamo ritirando e preparando le nostre cose per lasciare la barca. Arriviamo al porto e ci ridanno le scarpe, che peccato. Saluti e abbracci all'equipaggio e saliamo sul pullman per Jeddah. Oggi si vede fuori perchè è giorno: la strada sembra una grande autostrada, ma nel deserto, con la sabbia che vola, i cammelli che camminano e in certi posti ci sono tende molto grandi dove abitano le persone. Arrivati in città facciamo un giro, cena e poi in aeroporto.

Grazie a tutti per la bella compagnia, domani non voglio andare a scuola!!!!
Spero di ritornare. Ciao!!!!!!!

Alice Fossati

Esplora, Viaggia e Naviga con Noi