Immersioni

Gezira al Ahlam sud
Distanza dalla Costa 35 miglia
Corrente elevata probabilità
Sito Esterno reef affiorante margine isola
Visibilità Media da media a buona
Sito Sommerso pianoro esteso allungato
Difficoltà Media impegnativa
Inizio Immersione pianoro madreporico
Interesse pelagico, gorgonie, alcionari
Versante sud
Pelagici ogni tipo di squalo e pelagico
Profondità media e max da 27 a 45 metri
Notturna no
Ora Migliore mattino e pomeriggio
Snorkelling no

DESCRIZIONE GENERALE
Ampio reef con fondo di corallo e sabbia sul quale si forma l’isola dalla finissima sabbia bianca e dalla forma irregolare. Il nome Gezira el Ahlam che significa “l’isola del sogno” è il nome che è stato attribuito a questo sito. L’abbiamo chiamata così per la sua bellezza, fuori e sotto la superficie. E’ l’isola più a nord delle due isole Qumais.

PIANO IMMERSIONE
Sul versante meridionale del reef è presente un lungo pianoro che si propende diritto in direzione sud per oltre un centinaio di metri. Le pareti esterne cadono verticali e sono rivestite di gorgonie e alcionari in particolare sul versante ovest. Dal blu una continua cascata di pesci chirurgo che in alcuni punti formano veri e propri muri.
Nella parte centrale del pianoro sono presenti canali sabbiosi che si insinuano nel cuore del terrazzo formando stretti ma bellissimi corridoi abitati da pesci corallini.  
Nella parte terminale il pianoro si restringe fino a formare una stretta punta dove potrà essere avvistato qualsiasi tipo di pesce pelagico. Qui si frange la corrente e diventa territorio dei grossi pesci: dagli squali di barriera ai branchi di squali grigi e martello.  
Tutta la superficie del pianoro è rivestita di alcionari colorati che la tappezzano completamente. Indescrivibile la quantità e le speci di pesci presenti nel blu e sopra il pianoro.  Branchi di carangidi, Milky fish, tonni, platax e tutto l’immaginabile, contornato dal un reef di una bellezza straordinaria.  
E’ facile incontrare corrente ed è fondamentale non sottovalutarne l’intensità man mano che ci si avvicina alla punta. Non bisogna mai dimenticarsi che ci attende il ritorno dove sarà possibile incontrare corrente contraria. Fondamentale l’utilizzo del pedagno. Una volta raggiunta la parete potremo iniziare la risalita e godere dell’incredibile vita di pesce corallino che nuota in pochi metri d’acqua. La ricchezza di questo pianoro colloca questa immersione tra le più esclusive dei Farasan Banks.

Esplora, Viaggia e Naviga con Noi