Diario di Bordo

14 novembre 2008

Ore 16,20 volo Malpensa Jeddah: finalmente ha inizio la nostra avventura. Oggi è anche il mio compleanno, e nulla di meglio che iniziarlo in volo! L'impatto è entusiasmante sia con Laura ed Andrea, le nostre guide, che con i compagni di viaggio. Risate e chiacchiere vengono spontanee, da subito. Una comune passione ci unisce: il grande mare, la sua carezza liquida, avvolgente e silenziosa. Arriviamo a Jeddah alle 22,15 ora locale (2 ore in più): vento caldo, luci scintillanti, notte fonda e carica di mistero. Il bus ci porterà dall'aeroporto al porto di Al Lith in 3 ore. Quando arriviamo tutto l'equipaggio è pronto ad aiutarci ed accoglierci al meglio. E tra di loro conosco finalmente il mitico Hammam, una pietra miliare e pioniere nelle scoperte di questi fondali incontaminati. La sua risata è da subito contagiosa! Sono stanca ma l'entusiasmo non mi lascia dormire. Da lontano qualcuno intona un canto arabo. Alle 12 della mattina seguente incominciamo con la ceck dive e gli abissi ci salutano con coralli di ogni colore ricchi di pesce di reef. L'acqua è calda, 31 gradi, e fuori il sole caldo. Qui hanno inizio le nostre visite in acque che si riveleranno generose di coralli e spugne soffici e colorate come mai visto prima: di barracuda, carangidi, qualche squalo, tartarughe e soprattutto dei cari amici delfini, che non mancano di accompagnarci nella navigazione quotidiana ed anche nel blu.

Abbondanti colazioni, pranzi, merende a base di deliziosa frutta fresca frullata e cene intervallano il ritmo delle tre immersioni giornaliere fisse e della quarta notturna, a discrezione di ognuno. Tutto è davvero ben organizzato e la gentilezza dell'equipaggio genuina. Un sorriso ed una mano non mancano proprio mai! Proprio mentre sono qui a concludere il diario di bordo due amiche mante svolazzanti a poppa ci salutano mentre pasteggiano con migliaia di acciughine che sprizzano fuori dall'acqua argentee e fruscianti come fuochi d'artificio. Una vacanza indimenticabile anche per le albe rosa e delicate, per il mare che spazia dal blu intenso ai turchesi intervallato da isolotti di sabbia dove le tartarughe depositeranno le loro uova. Per i tramonti dorati, per la luna rosso carminio che esce da un mare di nero vestito e soprattutto per la pace delle anime e dei cuori da una vita cittadina che spesso ci fa dimenticare quanta bellezza stia nella semplicità.

Esplora, Viaggia e Naviga con Noi