Immersioni

Qadd Humais
Distanza dalla Costa 22 miglia
Corrente media probabilità
Sito Esterno reef affiorante
Visibilità Media da media a buona
Sito Sommerso molto esteso allungato
Difficoltà Media media
Inizio Immersione pianoro
Interesse pesce corallino, alcionari, spugne, nudibranchi
Versante sud – sud est
Pelagici tartarughe, trigoni, manta, barracuda
Profondità media e max da 27 a 45 metri
Notturna dall’ormeggio
Ora Migliore mattino e ore centrali
Snorkelling no

DESCRIZIONE GENERALE
Collocate a poco più di 3 ore di navigazione a nord dei Farsan Banks, le due isole indicate sulla mappa nautica con il nome di Qadd Humais sono posizionate 22 miglia a ovest di marsa Qishran e circa 40 miglia a nord dell’isola di Mar Mar. Le due isole sono in realtà enormi lingue di finissima sabbia bianca che si allungano o accorciano a secondo della marea. Contornate da una piattaforma corallina di ampie dimensioni che si estende da nord a sud, rappresentano due gioielli isolati in mezzo al mare. L’isola di Qadd Humais è quella posizionata più a sud a solo un miglio di distanza dalla prima isola.

PIANO IMMERSIONE
Il versante meridionale del reef presenta un ampio pianoro con fondo sabbioso posto a 30 metri di profondità e caratterizzato da una moltitudine di torri coralline completamente rivestite di piccoli alcionacei colorati. La lunga parete esterna al pianoro è un esplosione di ventagli di gorgonie, alcionari di mille colori e cespugli di corallo nero. In condizioni ottimali, si costeggia per un breve tratto la parete esterna tenendola sulla nostra sinistra dove si raggiungerà la massima profondità di 45 metri; lungo questo tragitto nel blu è abbastanza usuale l’incontro con alcuni esemplari di mante che nuotano in questo tratto di mare ricco di plancton. Ad un certo punto ci si imbatte in un evidente sperone madreporico affiancato da un ampio canale sabbioso che conduce direttamente all’interno del pianoro. Tutto il bordo che delimita il pianoro è contornato da una cintura madreporica che si eleva per qualche metro dal fondo anch’essa rivestita di alcionari colorati. Vale quindi la pena di nuotare per un tratto sulla superficie del costone corallino per ammirarne la bellezza e la sua integrità dopodiché ci si potrà dedicare alla scoperta delle innumerevoli torri che lasceranno stupefatti per la loro ricchezza. Tra le moltitudini di torri vi sono canali di sabbia più o meno ampi dove è facile incontrare grossi esemplari di trigoni appoggiati sul fondo e soprattutto miriadi di pesci corallini presenti ovunque. Ogni torre presenta caratteristiche diverse dalla precedente e ognuna di loro sarà una scoperta. Questa immersione non offre la visione del grosso pesce pelagico pertanto è sconsigliato perdere tempo alla sua ricerca mentre si dovrà concentrare l’attenzione ad animali di dimensioni minori ma altrettanto suggestivi come per esempio la varietà di nudibranchi presenti un po’ ovunque. Non è comunque precluso l’incontro con un branco di barracuda che normalmente staziona a ridosso del pianoro. Terminato il tempo in profondità ci si porterà a ridosso della parete del reef principale dove incontreremo una moltitudine di anfratti all’interno dei quali vivono branchi compatti di pesci corallini circondati da spettacolari formazioni di corallo duro.

Esplora, Viaggia e Naviga con Noi