Personaggi

Daniele Cerri

Daniele Cerri è quello che si può definire a buona ragione un vero lupo di mare e non potrebbe essere altrimenti date le sue origini livornesi. Per la precisione, nato a Piombino il 10 ottobre del 1961.
Daniele ha cominciato ad immergersi con le bombole all’età di tredici anni e da allora non le ha più mollate. Dopo avere giovagato per diversi mari del mondo dall’Indiano ai Caraibi per finire in Mar Rosso ben presto ha deciso che l’acqua sarebbe stata la sua vita. Come spesso accade il passaggio tra la passione e il lavoro è solo una questione di scelta e soprattutto di perseveranza ma per chi ama veramente il mare questo passaggio è quasi automatico. Dopo aver accumulato una lunga esperienza nel settore turistico come gestore e proprietario di attività turistico commerciali, dal 1990 al 1992 è stato comandante di un unità da pesca, nel 1997 si è trasferito per la prima volta alle Maldive nelle isole di Alimathà e Digghiri sempre in qualità di responsabile del centro diving. Dal 1999 al 2000 ha lavorato come istruttore sull’isola maldiviana di Bodhuiti.
Ormai le Maldive sono diventate la sua seconda casa che alterna con l’impegno estivo del Mediterraneo Sestante Diving, il centro aperto nel 1996 e gestito da lui, dal fratello Sandro e dalla sua compagna Cinzia nelle acque toscane di Castiglione della Pescaia dal quale si raggiungono le principali mete dell’arcipelago toscano fino a spingersi allo scoglio d’Africa grazie a Tritolo, una organizzatissima imbarcazione tecnica di sua proprietà. Nell’inverno del 2003 ritorna alle Maldive per trascorrere la stagione invernale a Maafushivaru in qualità di responsabile del centro diving. Nello stesso anno per la prima volta s’immerge nelle acque del Mar Rosso a Sharm Sheikh prima di ritornare nell’inverno del 2004 a Maafushivru.



L’esperienza di Daniele è assolutamente poliedrica dato che oltre all’attività di istruttore, è anche possesore di patente nautica professionale con abilitazione passeggeri e traffico.
Ci siamo incontrati con Daniele grazie ad una conoscenza in comune dopo avere visionato diversi accompagnatori subacquei da mandare in Arabia Saudita a gestire l’organizzazione e l’accompagnamento a bordo del Dream Voyager in Arabia Saudita.
Non è stato semplice individuare la persona giusta e a dirla tutta, le speranze si erano ormai esaurite dato che, gestire una barca da crociera soprattutto in un Mar Rosso poco turistico come quello dell’Arabia Saudita non è assolutamente semplice. Sono bastati pochi minuti per capire che Daniele sarebbe stata la persona giusta perché la sua passione per questo lavoro, oltre alla sua esperienza sono doti che poche persone hanno. Dal 24 marzo Daniele è responsabile delle crociere in Arabia Saudita a bordo del Dream Voyager in compagnia di Nelson, la seconda guida filippina.

     

Esplora, Viaggia e Naviga con Noi