Diario di Bordo

Onda

Onde impetuose e violente.
Potenza del mare in burrasca che sospinge verso un punto indefinito.
Onde dolci, impercettibili, placide come la pace.
Il marinaio punta la prua e accompagna l'onda crescente che lo condurrà verso il punto invisibile. Ancora troppo lontano.


Onde che cantano che sbuffano, pettinate dal vento.
Onda che sale, che scende, che irrompe con forza.
L'acqua si scaglia con potenza e suona la musica ripetitiva del mare.
Si smorza e giunge l'altra. Un moto perpetuo. Incessante. Ritmo.

Onde leggere come il velluto, si colorano di rosso e portano il tramonto.
Onda oleosa come il piombo fuso. Cattura i colori per comporre tessuti di seta.
Onda che segue onda che, come un gioco sembra non terminare mai.

Onde che cullano il marinaio e lo accompagnano nei suoi sogni travagliati.
Il punto è ancora invisibile.

Onda compagna. Onda che accompagna.

Esplora, Viaggia e Naviga con Noi