Diario di Bordo

Cuore del Mare

Cascate luminose piovono dal cielo.
Lame di luce disegnano i contorni di un mondo buio e misterioso.
Mi addentro, seguo la luce senza conoscerne la provenienza.


Compaiono sagome di pesci che poco dopo spariscono nel nulla.
Proseguo lento, galleggiando tra buio e luce; incontro una grande stanza illuminata a giorno. Troppa luce!

Torno indietro, voglio continuare a seguire lame e fasci luminosi; vedere dove mi conducono.
Si attraversano lunghi corridoi tappezzati di ventagli color giallo, una roccia ostruisce il percorso. La schivo.

Sollevo lo sguardo e incontro grandi occhi dai quali fuoriescono fasci abbaglianti.
Mi sento osservato, ma ho la certezza di non essermi perso nei meandri di questo labirinto corallino.

Penso alla luce, alla sua potenza ma al tempo stesso alla sua capacità di illuminare semplici contorni appena accennati.
Eccoli i contorni dei grandi coralli che ora mi fanno galleggiare nella penombra.
Fasci, lame e occhi improvvisamente spariti.
Regna il silenzio assoluto.

Ci si muove con circospezione ma con la consapevolezza di essere parte di questo mondo.
Una luce in fondo. L'uscita.
Il mare infinito e tutta la sua potenza.
Abbiamo attraversato il suo cuore.

Esplora, Viaggia e Naviga con Noi