Immersioni

Banana reef
Distanza dalla Costa 6 miglia
Corrente media probabilità
Sito Esterno a forma di Y
Visibilità Media da media a buona
Sito Sommerso reef affiorante tra isole
Difficoltà Media media
Inizio Immersione pianoro sabbioso
Interesse pesce corallino, corallo duro, grotte
Versante nord-est e nord-ovest in drift
Pelagici carangidi, tartarughe, napoleoni
Profondità media e max da 12 a 18 metri
Notturna no
Ora Migliore ore centrali e pomeriggio
Snorkelling si

 

DESCRIZIONE GENERALE
Banana reef o Sha’ab Farasha che in arabo significa libellula, o ancora torfa El Shait, è un reef a forma di Y discretamente ridossato in quanto posto con le due ali rivolte verso nord e le boe di ormeggio posizionate a sud su un fondale sabbioso a 15 metri di profondità. La sua forma particolare potrebbe farlo assomigliare ad una banana o ancora ad una libellula, da qui il nome Farasha.
Il reef è situato in mezzo al canale situato tra l’isola di Giftun grande e quella di Giftun piccolo, a poco distanza dal reef di Ben el Gebel ed è generalmente battuto da correnti abbastanza intense. Le imbarcazioni potranno ormeggiare indifferentemente sui due lati della barriera esposti a sud dove si trovano le boe di ormeggio. Si tratta di un’ottima seconda immersione.

 

IMMERSIONE
In condizioni di mare calmo l'immersione viene effettuata in drift tuffandosi indifferentemente sul versante di nord est dove all’interno della laguna sono presenti una serie di piccole grotte situate su un fondale sabbioso a 15 metri di profondità. Proseguendo poi con il reef a destra, si raggiungerà il punto di ormeggio della barca.
Tuffandosi invece sul lato posto a nord ovest si incontra, sul vertice esterno una evidente roccia con la forma di un grande ventaglio dove vive un ricco branco di pesci farfalla che faranno la gioia dei fotografi oltre ad altre speci di pesce corallino. Portandosi verso l’esterno ad una distanza di circa 20 metri s’incontrerà un pinnacolo madreporico rivestito di alcionari che si innalza per 5 metri dal fondale in 15 metri di profondità. Proseguendo sulla stessa direttrice, a una decina di metri dal pinnacolo appena menzionato, è presente un grosso erg, sul suo lato meridionale si trovano diverse conformazioni di corallo duro mentre il lato esposto a nord è rivestito da corallo molle.
Nuotando con la parete principale a sinistra, raggiungeremo l'ormeggio della nostra barca.
In entrambe le direzioni si decida di immergersi, evitare di perdere tempo sul lato meridionale della barriera in quanto di poco ineteresse.
Anche se questo è reef è abbastanza riparato, le correnti che si muovono intorno a questa zona possono essere intense. In condizioni climatiche estreme, la visibilità può diminuire a causa delle correnti che si muovono in acque poco profonde.

Esplora, Viaggia e Naviga con Noi