Immersioni

Marker 11 sud
Distanza dalla Costa 15 miglia
Corrente media probabilità
Sito Esterno reef affiorante solitario
Visibilità Media da media a buona
Sito Sommerso pianoro medio - allungato
Difficoltà Media semplice – media
Inizio Immersione parete madreporica
Interesse coralli molli, gorgonie, pesce corallino
Versante sud
Pelagici carangidi, tonni
Profondità media e max da 10 a 30 metri
Notturna no
Ora Migliore mattino
Snorkelling si all’ormeggio

DESCRIZIONE GENERALE
Situato circa 15 minuti ad est dell’ormeggio notturno del Marker 7, il Marker 11 si trova nel comprensorio di sha’ab Shu’aybah circa 6 ore di navigazione a nord di Yanbu. Il reef ha conformazione circolare con la parete meridionale che dalla superficie appoggia su uno stretto canale di sabbia bianca a - 25 metri per poi riprendere a cadere verticale in profondità. In prossimità del pianoro posto a sud il canale di sabbia si assottiglia fino a collegarsi alla caduta verticale per poi riprendere ad allargarsi man mano che ci si allontana dalla punta. L’ormeggio dell’imbarcazione viene effettuato a ridosso del faro del Marker.

PIANO IMMERSIONE
L’immersione può essere effettuata partendo direttamente dall’ormeggio della barca, nuotando per un breve tratto con la parete a sinistra che dai -25 metri cade verticale in profondità e presenta una esplosione di ventagli di gorgonie larghi anche 4 o 5 metri sui quali hanno trovato comodo giaciglio moltissimi alcionacei multicolori. Osservando tra le gorgonie, si scorgono i pesci falco dal lungo muso appuntito perfettamente immobili, pronti a scattare per afferrare qualche incauta preda di passaggio. Il pianoro relativamente ampio posto a - 28 metri di profondità si restringe man mano che si propende verso il blu. La parete posta sotto la punta forma una ampia rientranza nella roccia. Siamo nella zona più interessante per l’osservazione del pesce pelagico. Nelle giornate di corrente, dal blu compariranno gli squali grigi, presenza pressoché costante in queste acque e un esemplare singolo di squalo martello. Terminato il tempo di permanenza, si rientra nuotando lungo il plateau fino a raggiungere la parete del reef dove si potranno osservare diversi scogli ricchi di pesci di barriera. Ai piedi della torre a forma di fungo posta a sinistra, si trova uno scoglietto ricoperto di alcionacei colorati, molto spesso frequentato da un folto gruppo di pesci farfalla. Dopo avere dedicato il tempo necessario all’osservazione dei funghi corallini che si trovano a ridosso della parete del reef, si seguirà la parete principale sulla destra in bassa profondità per rientrare all’ormeggio della barca. Nei primi 15 metri la parete è un’esplosione di vita, dalla microfauna presente in ogni fenditura del reef alle profonde spaccatura che si insinuano all’interno creando giochi di luce molto suggestivi.

Esplora, Viaggia e Naviga con Noi