Immersioni

Dohra nord
Distanza dalla Costa 37 miglia
Corrente media probabilità
Sito Esterno reef affiorante margine isola
Visibilità Media da media a buona
Sito Sommerso pianoro esteso - allungato
Difficoltà Media media - impegnativa
Inizio Immersione pianoro sabbioso
Interesse pelagico, coralli molli, gorgonie
Versante nord
Pelagici martello, carangidi, tartarughe
Profondità media e max da 20 a 40 metri
Notturna no
Ora Migliore mattino
Snorkelling no

DESCRIZIONE GENERALE
L’isola di Dohra, chiamata anche Turtle Island, è esposta in direzione nord-sud, ha un profilo piatto e la parte centrale è ricoperta da una vegetazione di sterpaglia. Sul versante est sono ben visibili le buche dove le tartarughe depongono le uova. Sabbia bianchissima circonda tutta l’isola. Presenza di sule e falchi pellegrini. Sul versante nord è presente una piccola laguna interna dove stazionano esemplari di aironi.

PIANO IMMERSIONE
Il pianoro nord di Dohra composto prevalentemente da sabbia chiara è ampio e poggia ad una profondità digradante da 30 a 40 metri. Sul versante ovest del pianoro sono presenti 2 enormi blocchi corallini rivestiti di corallo e abitati da pesci corallini che dalla base si propendono fino a 15 metri dalla superficie,. Tra la parete principale e le due colonne coralline si trovano stretti avvallamenti dove confluisce la corrente; questi sono anche i punti nei quali si incontrano moltitudini di pesci corallini che nuotano tra piccole gorgonie e alcionari. Raggiunta la punta che si trova a 40 metri, è ben visibile sulla parete uno sperone madreporico posto a circa 65 metri rivestito da gorgonie a frusta, poco oltre si trova un piccolo scoglio appoggiato sul fondo. Ci troviamo nel punto di maggior corrente dove è possibile incontrare i branchi di pelagici in particolare carangidi che stazionano tra la caduta della parete e lo sperone corallino in profondità. Nel blu è possibile incontrare un grosso esemplare di squalo martello solitario. Proseguendo per circa una cinquantina di metri con la parete principale a destra, ci s’imbatterà in un corridoio sabbioso che scivola direttamente nel blu, risalendolo si raggiunge nuovamente il pianoro. Pochi metri ci separano dalla parete principale esposta ad est rivestita da bellissimo corallo duro. Nuotando con la parete a destra si incontra un muro verticale tappezzato da piccoli alcionari colorati. Circa un centinaio di metri dopo avere lasciato il pianoro ed avere seguito la parete verticale, in profondità si formano una serie di ampie grotte che da 30 metri raggiungono il fondo a 60 metri di profondità. Siamo al termine dell’immersione e le grotte potranno essere avvistate soltanto dall’alto.

Esplora, Viaggia e Naviga con Noi