Diario di Bordo

Giornata speciale a Port Sudan

8 gennaio 2002 E' un giorno speciale a Port Sudan... Questa mattina ci siamo svegliati all'alba... bisogna muoversi. Attendiamo l'equipaggio e facciamo la manutenzioni al motore. La navigazione sarà però breve; infatti dobbiamo solo cambiare ormeggio. Solitamente siamo in rada nel porto di Port Sudan, alla fine della banchina Container, ma dobbiamo spostarci e ci ormeggeremo di fronte alla strada, in andana (con la poppa a terra, l'ancora di posta e le cime che ci tengono fermi). Il motivo?? Oggi sulla banchina Container del porto si è svolto un meeting tra il presidente del Sudan Bashir e il presidente dell'Etiopia, per stipulare un accordo per l'uso dello scalo Container da parte di quest'ultimo paese. La merce verrà poi caricata su camion e attraverso la nuovissima strada che collega Port Sudan con Addis Ababa via Kassala (circa 1000 Km) viaggiando sotto vincolo Doganale (come se in realtà fosse sempre in Etiopia). I festeggiamenti sono stati grandi, con navi impavesate, che salutavano i Presidenti con lunghi colpi di tromba, parate di militari a scorta del corteo e tanta gente che vedendo il tutto si fermava sulle banchine e per strada incuriosita. E' uno dei primi passi che questi stati, stufi di guerre e vogliosi di progresso, hanno fatto insieme; gia si parla di pace con il Sud del Sudan, dove gli scontri tra Mussulmani e Cristiani sono da tempo all'ordine del giorno, uno dei passi in nome della Pace. Vi abbiamo voluto raccontare anche questa esperienza, da un paese meraviglioso sott'acqua che, secondo noi, potrà dire la sua in un prossimo futuro anche per il turismo terrestre, con Parchi Naturali enormi e bellissimi reperti dei Faraoni Neri.

Roberto Innocenti

Esplora, Viaggia e Naviga con Noi