Immersioni

Sha'ab Aid
Distanza dalla Costa 23 miglia
Corrente media probabilità
Sito Esterno reef affiorante
Visibilità Media da buona a ottima
Sito Sommerso medio circolare con colonne coralline
Difficoltà Media semplice
Inizio Immersione fondale sabbioso
Interesse pesce corallino, invertebrati, madrepore
Versante sud
Pelagici barracuda, carangidi
Profondità media e max da 15 a 20 metri
Notturna no
Ora Migliore pomeriggio e tramonto
Snorkelling si

 

DESCRIZIONE GENERALE
Il sito d’immersione di sha’ab Aid chiamato anche Umm el Arouk è costituito da un reef principale circondato da innumerevoli colonne madreporiche dalla classica forma a fungo che lambiscono la superficie. Le torri principali sono cinque di cui due sul versante meridionale e tre esposte a sud est. Il fondale che si estende alla base delle torri è costituito da sabbia bianca, con profondità medie che variano dai -15 ai -20 metri. L’immersione di sha’ab Aid è situata nel comprensorio di Saint John e prende il nome da un giovane marinaio che per primo individuò questo reef.

PIANO IMMERSIONE
L’entrata in acqua verrà effettuata direttamente dall’imbarcazione posta a ridosso dell’ormeggio sul versante meridionale del reef. Sotto l’ormeggio si trovano le prime torri che da un fondale di -20 metri s’innalzano verticali fin quasi alla superficie. Il reef principale non presenta molte attrattive in quanto è relativamente spoglio e poco interessante se non sul lato di sud est dove in pochi metri di profondità è presente una straordinaria concentrazione di anemoni a palla e famiglie di pesci pagliaccio mentre sul suo lato sinistro del reef si trova una cascata di corallo morto. L'immersione verrà effettuata nuotando attraverso le numerose torri situate a poca distanza l’una dall'altra che garantiscono una fitta presenza di pesce corallino e di murene oltre a formazioni di madrepora dalle forme più bizzarre. E’ un’immersione da fare in assoluta tranquillità cercando di godersi al massimo la varietà del paesaggio; ogni torre è una scoperta. In questo ambiente convivono piccoli branchi di barracuda con pesci corallini, carangidi che nuotano indisturbati e grosse cernie. L’immersione di sha’ab Aid è consigliabile effettuarla nella seconda parte del pomeriggio con i raggi di luce trasversali e il pesce che esce a caccia. In questo momento della giornata, sha’ab Aid viene illuminato da una luce magica che pulsa di vita. Sul fondale si alternano ampi canaloni di sabbia chiara alla moltitudine di torri. L’unica vera attenzione che si dovrà avere in acqua è data dalla corrente che in certe giornate può essere particolarmente intensa e spingere verso l’esterno; in questo caso è bene sfruttare le torri per ripararsi. Le particolari condizioni di luce e la profondità ridotta rendono quest'immersione particolarmente interessante per gli amanti della macrofotografia. A sha'ab Aid sarà anche possibile ormeggiare per la notte ed effettuare un'immersione notturna molto bella.

Esplora, Viaggia e Naviga con Noi