Immersioni

Tolka
Distanza dalla costa 6 miglia
Corrente possibile intensa
Sito esterno reef sommerso isolato
Visibilta' media da media a buona
Sito Sommerso parete
Difficolta' media media
Inizio immersione parete
Interesse grotte, alcionari, pesce barriera
Versante sud
Pelagici barracuda, napoleoni
Profondita' media e max da 5 a 25 metri
Notturna no
Ora migliore sempre
Snorkelling no

DESCRIZIONE
Collocata al centro dell'arcipelago dei 7 Fratelli, l'isola di Tolka è la più bassa di tutte con i suoi 17 metri di altezza s.l.m. L'arcipelago dei 7 Fratelli si trova circa 67 miglia a nord del porto di Gibuti e può essere raggiunto soltanto con una imbarcazione da crociera.

IMMERSIONE
Tolka "la selvaggia" è particolarmente esposta alle correnti lungo la parete orientale, per questo motivo l'immersione dovrà essere valutata con particolare attenzione prima dell'entrata in acqua. Il punto di inizio immersione è posto sul versante sud che verrà raggiunto con i gommoni per poi calarsi in acqua su un esteso pianoro corallino posto a 3 metri di profondità. Nella prima fase dell'immersione si dovrà fare particolare attenzione a nuotare con cautela per via dell'acqua bassa e quindi della fastidiosa risacca stando attenti a non rovinare i coralli. Seguiremo la parete orientale tenendola sulla nostra sinistra in direzione nord fino a quando incontreremo una parete verticale sulla quale sono presenti due grotte posizionate a 3 e 5 metri caratterizzate da una stretta apertura che va ad allargarsi all'interno. All'imbocco della grotta sono presenti nuvole di pesci accetta così fitti da sbarrare l'accesso della grotta. Una volta entrati sarà necessario l'ausilio della torcia per illuminare l'ambiente che ci riserverà curiosi incontri con grandi razze e squali nutrice nascosti nelle fessure rocciose o adagiati sul fondo sabbioso. Dopo avere visitato le grotte, la corrente ci trasporterà verso un pianoro posto a 17 metri di profondità totalmente ricoperto di alcionacei. A 20 metri troveremo una prima parete alta non più di 1 metro, dopo averla scavallata ci troveremo di fronte ad un arco naturale a 13 metri di profondità, punto di incontro con diversi pesci pelagici in particolare banchi di barracuda e napoleoni. Attraversato l'arco, seguiremo il pianoro che conduce su una seconda parete alta circa 5 metri, dopo averla scavalcata saremo risaliti fino al pianoro più basso esposto a nord. A poca distanza è ormeggiata la nostra imbarcazione.

Esplora, Viaggia e Naviga con Noi